Un adolescente ha rapinato una banca del Texas su uno scooter elettrico

Viviamo nell'era dell'informazione, e anche se decidi di fare qualcosa che è lontano dalle tecnologie digitali, non dovrebbero comunque essere scontate. Qualcuno Luca Manjarano, un criminale di 19 anni di Austin, in Texas, ha deciso di rapinare una banca. Ma non con metodi hacker, ma alla vecchia maniera: è andato in ufficio e ha consegnato al cassiere un biglietto chiedendo di mettere i soldi in una borsa, altrimenti avrebbe aperto il fuoco.

Manjarano credeva che la rapina fosse andata bene, quando improvvisamente la polizia armata bussò alla sua porta. Arrivati ​​su una chiamata in banca, hanno esaminato le registrazioni delle telecamere di sicurezza e hanno visto il giovane partire con il bottino sullo scooter elettrico Jump. Il veicolo portava il logo del servizio Uber, dove, su richiesta delle forze dell'ordine, fornivano tutte le informazioni su chi lo avesse noleggiato in quel giorno e in quell'ora. Non fu difficile, poiché Manjarano usava abitualmente la sua carta di credito personale.

Quindi, dopo aver controllato i dati del localizzatore GPS dello scooter, la polizia ha tracciato il percorso del rapinatore dalla banca al parcheggio vicino a casa sua. Non restava che fare una richiesta al provider di telecomunicazioni locale, dove ha anche confermato che uno smartphone con il numero di telefono di Manjarano si era "acceso" nell'area indicata durante la rapina. E anche se un avvocato competente potesse presentare questi dati in tribunale come prove contraddittorie, alla fine la polizia ha preso in flagrante il rapinatore, con un pacco di soldi in mano. Ecco i vantaggi dell'alta tecnologia.

Da un lato, puoi ridere dello sfortunato bandito. D'altra parte, non si tratta solo di Uber e delle carte di credito: ci sono molti servizi che operano nel mondo che ci circonda che sanno già quasi tutto di noi. E il fatto che non tutti cerchino di usarlo per i propri fini non annulla i rischi. Un professionista esperto può imparare molto sulla nostra vita e sulle nostre azioni anche nel mondo reale al di fuori di Internet.