La flotta giapponese è stata rifornita di sottomarino con batteria agli ioni di litio

Il 14 ottobre, il primo sottomarino giapponese di una nuova classe, il Taigei, è stato lanciato con una solenne cerimonia a Kobe. In totale, è prevista una serie di tre di questi sottomarini, che aumenteranno in modo significativo la potenza navale del Giappone nel contrastare la crescente forza della Marina cinese.

I sottomarini giapponesi non nucleari sono considerati tra i migliori al mondo. Lanciato "Taigei" - il terzo, dotato di batterie agli ioni di litio più moderne ed efficienti al posto delle tradizionali batterie al piombo.

Tuttavia, le batterie agli ioni di litio hanno un problema serio: se si guastano, possono rilasciare idrogeno esplosivo e inodore. Per questo motivo, nel 1968, a seguito di un'esplosione di idrogeno accumulato, il sottomarino USS Scorpion affondò.

Un po 'sui pregi di "Taigei". Uno di questi è la presenza dei bagni per le donne che, seguendo l'esempio degli Stati Uniti, il Giappone sta attivamente reclutando per prestare servizio nelle Forze di autodifesa marittima. Il nuovo sottomarino pesa circa 100 tonnellate in più rispetto al suo predecessore, la classe Soryu (2.950 tonnellate).

Il nuovo sottomarino - già il ventiduesimo della Marina giapponese - sarà dotato di sei tubi lanciasiluri da 533 mm, che si trovano nella parte centrale e sono in grado di lanciare siluri guidati pesanti Tipo 89 o l'anti-nave americana UGM-84 Harpoon missili.