L'aeronautica americana firma un contratto per lo sviluppo di droni da combattimento assistenti

L'US Air Force Command, nell'ambito del programma Skyborg, ha firmato un contratto con quattro società per la fornitura di droni relativamente economici che diventeranno gregari senza pilota per caccia F-22 e F-35, il che amplierà in modo significativo le loro capacità di combattimento.

Il Pentagono parla di questi droni schiavi da quasi 10 anni. È vero, siamo riusciti a fare qualcosa durante questo periodo, in particolare per creare petroliere senza pilota per la Marina. Tuttavia, la maggior parte degli UAV continua a svolgere funzioni di supporto per la sorveglianza, la ricognizione e il supporto aereo mirato. Tra questi ci sono i famosi General Atomics Predator e Reaper.

Si presume che i droni schiavi voleranno sotto il controllo dell'intelligenza artificiale insieme agli equipaggi dei combattenti con equipaggio. L'aeronautica americana fa molto affidamento su di loro, poiché costano molto meno dei costosi F-22 e F-35. Secondo i termini del programma, i droni saranno dotati di moderni sistemi d'arma.

I partecipanti al progetto Skyborg sono Boeing, General Atomics, Northrop Grumman e Kratos, che hanno già esperienza nello sviluppo di droni subsonici a reazione: tanker senza pilota e drone per l'aeronautica australiana, drone di pattuglia marittima Triton, X-47 e XQ-58 Valkyrie UAV.