L'esercito americano testa la vista elettronica per distruggere i droni

Il mirino elettronico israeliano SMASH 2000 Plus è utilizzato principalmente per la distruzione di veicoli blindati. Attualmente, gli specialisti dell'esercito americano lo stanno adattando per sparare a droni volanti con fucili d'assalto standard (ad esempio, M4A1).

Lo SMASH 2000 Plus è montato sulla guida superiore del fucile. Il tiratore prima prende nel mirino e fissa il bersaglio selezionato, dopodiché preme e tiene premuto il grilletto. Il colpo viene sparato solo nel momento in cui lo sguardo è "convinto" di mirare perfettamente al bersaglio.

A differenza della versione originale, SMASH 2000 Plus ha una nuova modalità per sparare ai droni. Secondo gli sviluppatori dell'azienda Smartshooter, la possibilità di un colpo preciso è garantita dagli algoritmi di designazione del bersaglio incorporati che tracciano e assicurano la sconfitta dal primo colpo anche di droni molto piccoli che volano a bassa velocità a una distanza fino a 120 metri.

La società israeliana Smartshooter ha collaborato con la tedesca Sig Sauer per creare il programma di controllo antincendio di prossima generazione. Secondo Stars and Stripes, SMASH 2000 Plus è già stato avvistato in Siria nell'area della base americana di At-Tanf, dove sono possibili attacchi dell'ISIS con i droni.