La storia del fucile volante russo ha ricevuto una continuazione inaspettata

Diversi giorni fa, si è saputo che la preoccupazione Almaz-Antey ha ricevuto un brevetto per un drone armato di una carabina da un'altra nota azienda russa, Kalashnikov.

Ora questo argomento non banale è stato continuato. Gli scienziati del Moscow Aviation Institute hanno pubblicato un video su YouTube che mostra il volo di un drone da loro creato, equipaggiato con un fucile semiautomatico Vepr-12.

Ci si potrebbe ragionevolmente aspettare che il rinculo del fucile faccia cadere continuamente il drone fuori rotta, ma non sembra essere così.

Nel comunicato stampa pubblicato, gli sviluppatori hanno assicurato che dopo aver sparato il dispositivo non devierà dalla sua traiettoria e l'alimentatore di bordo fornirà al drone un volo di 40 minuti. Dal video segue che l'auto decolla e atterra in una posizione in cui la canna dell'arma è diretta verso il cielo. E il prossimo video mostra che il drone può togliersi le ali e usarlo come, in effetti, un normale fucile a pompa.