Quest'anno l'esercito russo riceverà i primi carri armati di produzione "Armata"

Sono passati quasi 4 anni dalla prima apparizione del nuovissimo carro armato russo T-14 Armata alla parata del Giorno della Vittoria nel 2015. Da allora, i termini della sua adozione in servizio sono stati posticipati più volte: il serbatoio è stato aggiornato.

Secondo fonti del Ministero della Difesa russo, i primi 12 carri armati T-14 e 4 veicoli corazzati di recupero sulla piattaforma Armata del T-16 BREM dovrebbero essere consegnati alle truppe entro la fine di quest'anno.

Secondo gli esperti militari, il T-14 presenta una serie di vantaggi rispetto ai suoi principali concorrenti: l'americano Abrams, il francese Leclerk e il tedesco Leopard 2. Si tratta principalmente di una maggiore sopravvivenza (25-30% in più) a causa della mancanza di personale nella sua torre. Il controllo del fuoco viene effettuato a distanza dall'equipaggio, che si trova in una capsula corazzata situata all'interno dello scafo.

"Armata" ha un motore diesel da 1500 CV. con., equipaggiato con un cannone da 125 mm 2A82, superiore per caratteristiche ai concorrenti stranieri di 1, 2 volte. In particolare, l'energia della volata del miglior cannone Leopard 2 da 120 mm NATO è 1, 17 volte inferiore al 2A82, mentre il cannone Armata è più corto di 60 cm. Il potente armamento completa il complesso di protezione attiva afghano, che colpisce in avvicinamento in modalità automatica proiettili, bombe e missili puntati su di lui.

Le vasche verranno inviate a unità situate in diverse zone climatiche, dove verranno testate a temperature estreme comprese tra -50 e +50 ° C.