Pattuglia di razzo "Daghestan"

La nave pattuglia missilistica, denominata "Daghestan" (secondo la classificazione NATO - un tipo di corvette "Gepard") è stata depositata sulle scorte del cantiere navale A. M. Gorky (Zelenodolsk). La nave divenne un ulteriore sviluppo della linea di modelli di navi da guerra russe del Progetto 11661K, il cui primogenito era la nave pattuglia del Tatarstan della stessa classe, l'ammiraglia della Flottiglia del Caspio. Oggi entrambe le navi sono state commissionate e stanno servendo con successo.

Oltre a queste navi da combattimento russe del progetto 11661K, due corvette missilistiche Dinh Tien Hoang e Li Thai To sono state costruite e consegnate al cliente (Repubblica socialista del Vietnam) nello stabilimento nel 2007 ... 2010.

"Daghestan" è stato lanciato nell'aprile 2011. Inizialmente, il progetto doveva essere consegnato nell'autunno dello stesso anno, ma i test di accettazione dovevano essere rinviati al 2012. Una situazione spiacevole è capitata al "Daghestan" durante le prove di ormeggio a Novorossiysk. A causa di una tempesta improvvisa, la nave è stata seriamente danneggiata. Tuttavia, i lavori di riparazione e restauro eseguiti in brevissimo tempo lo hanno riportato in vita.

Caratteristiche

Grazie alla rielaborazione del progetto, il razzo "Daghestan" presenta alcune differenze rispetto al suo predecessore - "Tatarstan". Secondo le caratteristiche tattiche e tecniche (TTX), la nave ha un dislocamento di 1805 tonnellate, la sua lunghezza è di 102 e la sua larghezza (a livello del ponte) è di 13, 2 metri.

Le due eliche sono mosse da una turbina a gas CODOG con una capacità di 29mila cavalli, che permette alla nave di raggiungere velocità fino a 28 nodi. Nelle modalità di crociera, il movimento è fornito da un motore diesel a velocità media con una capacità di 8mila cavalli. In modalità economica, a una velocità di 14 miglia orarie, l'autonomia di crociera della nave pattuglia "Daghestan" raggiunge le 3, 8 mila miglia. L'equipaggio ufficiale della corvette è di 15 persone con un equipaggio totale di 120 persone.

Le linee dell'architettura dello scafo della nave soddisfano i moderni requisiti di invisibilità. Durante la costruzione del Daghestan, le sovrastrutture del ponte e un camino furono costruiti utilizzando tecnologie invisibili.

Attrezzatura

Il complesso di armi della nave del Daghestan differisce in modo significativo dall'ammiraglia della flottiglia del Caspio - Tatarstan. A prua della nuova nave pattuglia sono installati a bordo otto lanciatori, che forniscono il lancio dei missili da crociera del complesso d'arma Kalibr-NK. La portata di un attacco missilistico contro bersagli terrestri e marini (a seconda del tipo di missile) può raggiungere i 300 chilometri. È stato con questi missili che nell'ottobre di quest'anno è stato sferrato con successo un attacco dalla zona del Mar Caspio contro le posizioni dei terroristi dello Stato Islamico nella Repubblica Siriana.

I sistemi di artiglieria della nave pattuglia "Daghestan" includono un supporto di prua con un calibro di 76 mm e due cannoni automatici a fuoco rapido con un calibro di 30 mm.

L'armamento antiaereo della nave "Daghestan" è rappresentato dal nuovissimo complesso missilistico antiaereo e di artiglieria "Broadsword", composto da due cannoni multi-canna calibro 30 mm e missili antiaerei a corto raggio.

Altre armi per respingere gli attacchi di pirati e terroristi includono due mitragliatrici con un calibro di 14, 5 millimetri.

L'armamento radio-tecnico del "Daghestan" consiste in un complesso radar specializzato "Mineral-M" e una stazione radar modificata per il rilevamento generale "Positivo". Per tracciare i bersagli subacquei, la nave è dotata del sistema sonar MGK-335 e del sistema di controllo e informazioni di combattimento Sigma.