Città perdute leggendarie scoperte da scienziati moderni

Non si sa se sarà mai possibile trovare Atlantide, nelle profondità oceaniche, le strade dorate di El Dorado e le ambite montagne di Shangri-La. Dopotutto, è probabile che questi luoghi siano solo un mito. Ma ci sono città e luoghi così antichi che erano davvero persi nella notte dei tempi, e oggi sono stati ritrovati.

1. Helike / Grecia

Atlantide non fu l'unica mitica città greca ad affondare sott'acqua. La città di Helike ha affrontato la stessa sorte. Secondo i miti greci, Helike fu distrutta dal dio arrabbiato Poseidone dopo che la gente del posto espulse dalla città la tribù ionica, che adorava la divinità del mare. In preda alla rabbia, Poseidone ha immerso l'intera città sott'acqua in una notte.

Helike fu distrutta nel 373 a.C. ed è stata considerata una leggenda per secoli. Eppure lo hanno trovato. Alla fine degli anni '80, due archeologi iniziarono a cercare Helike, il che impiegò più di dieci anni di lavoro. Si è scoperto che nel corso dei secoli la mitica città è stata sepolta sottoterra e distrutta da un terremoto, a seguito del quale la città è crollata in una gigantesca colata di fango.

2. Dvaraka / India

Per gli indù, Dvaraka (o Dwarka) è una città sacra. Era l'antica dimora di Krishna che visse sulla Terra 5000 anni fa. Dvaraka sarebbe stata costruita da architetti divini per l'usanza di Krishna, che richiedeva una città di cristalli, argento e smeraldi. Ha anche chiesto che 16.108 palazzi siano realizzati in città per le sue 16.108 regine.

Alla fine, la città fu distrutta in una battaglia titanica tra Krishna e Re Salva, che la distrusse con esplosioni di energia. Sembra tutto un mito comune, ma quando gli archeologi iniziarono a studiare il mare dove avrebbe dovuto essere Dvaraka, trovarono le rovine della città che corrispondevano alla descrizione. Non aveva 16.108 palazzi d'argento, ma era una grande città antica con un layout chiaro.

C'è motivo di credere che il vero Dvaraka potrebbe essere stato costruito 9.000 anni fa, cioè, è una delle città più antiche della Terra. Un tempo era uno dei porti marittimi più trafficati del mondo. Poi, nel secondo millennio a.C., si tuffò nelle profondità del mare.

3. Grande Zimbabwe / Zimbabwe

All'inizio del XVI secolo, gli esploratori portoghesi iniziarono a riferire di aver sentito leggende su un enorme castello in Africa. In quello che ora è conosciuto come Zimbabwe, affermavano i nativi, c'era una fortezza di pietra che torreggiava sugli alberi. La gente del posto lo chiamava "Simbao" e nemmeno loro sapevano chi lo avesse costruito.

Uno dei ricercatori ha scritto: "Non si sa quando e da chi siano stati creati questi edifici, poiché le persone a quel tempo non sapevano scrivere, ma dicono che questo è il lavoro del diavolo, perché con le loro capacità e conoscenze loro non immaginare che fosse persona di lavoro ". Per secoli, gli europei hanno pensato che Simbao fosse solo una storia superstiziosa. Poi, nel XIX secolo, trovarono effettivamente questo imponente castello con mura di pietra alte più di 11 metri.

Il castello è stato realizzato nel 900 d.C. Civiltà africana scomparsa secoli fa. All'interno della fortezza sono state rinvenute reliquie provenienti da tutto il mondo, probabilmente raccolte attraverso il commercio con altri paesi. Ad esempio, sono state trovate monete arabe, ceramiche persiane e persino reliquie della dinastia Ming cinese.

4. Xanadu / Cina

Marco Polo tornò dalla Cina con incredibili descrizioni dell'impero di Kublai Khan. La cosa più incredibile che vide fu Xanadu, il palazzo del grande khan. Secondo Marco Polo, era un palazzo di marmo circondato da un enorme parco di 26 chilometri pieno di fontane, fiumi e fauna selvatica. Presumibilmente, il khan teneva 10.000 cavalli bianchi sul territorio di Xanadu in un palazzo d'oro sorvegliato dai draghi.

Il palazzo fu distrutto dall'esercito Ming nel 1369, molto prima che la maggior parte degli europei avesse la possibilità di vederlo. Nel corso dei secoli, è diventata una leggenda comune di cui hanno scritto i poeti. Tuttavia, quando gli archeologi hanno scoperto i resti del palazzo di Kublai Khan, si è scoperto che Marco Polo non stava esagerando.

La casa del Khan era grande il doppio della Casa Bianca ed era circondata da un enorme parco che sembra essere stato un tempo un serraglio di animali selvatici di tutto il mondo. Ogni parte ha recinti per cavalli e, per di più, ci sono persino draghi descritti da Marco Polo. Queste sono statue montate su pilastri.

5. Sigiriya / Sri Lanka

Nello Sri Lanka nel V secolo d.C., il re Kassapa costruì il suo palazzo in cima a una scogliera alta 200 metri. Secondo la leggenda, era uno dei castelli più incredibili del mondo. Per entrare bisognava salire una grande scalinata che passava per la bocca di un enorme leone di mattoni e intonaco.

Ma Kassapa non visse a lungo nel suo castello. Poco dopo la costruzione di Sigiriya, fu attaccata dal fratello del re Mogallan. L'esercito di Kassapa lo lasciò, spaventato per le loro vite, e le mogli saltarono giù dal dirupo, schiantandosi a morte. Sigiriya fu conquistata e lasciata come monumento al re narcisista.

Qualche tempo dopo, il castello fu trasformato in un monastero buddista e presto fu dimenticato. Quando gli archeologi europei iniziarono a indagare su questa storia, scoprirono che il castello esisteva davvero, come un grande leone a guardia delle scale, attraverso la cui bocca dovevi passare per entrare. L'UNESCO ha dichiarato Sigiriya l'ottava meraviglia del mondo.

6. Leptis Magna / Libia

Una grande città romana in Libia, che un tempo era un importante centro commerciale per l'impero, è stata completamente bombardata da una tempesta di sabbia. La città si chiama Leptis Magna e ha dato i natali all'imperatore romano Settimio Severo. Lo trasformò in una città gigantesca e una delle parti più importanti del suo impero, ma quando cadde Roma, anche Leptis Magna cadde insieme al grande impero.

Fu saccheggiato dai predoni, distrutto dagli invasori arabi, lasciato in rovina e completamente dimenticato, e infine sepolto sotto le sabbie mobili. Leptis Magna è rimasta sotto le dune di sabbia per circa 1200 anni, fino a quando gli archeologi non l'hanno trovata nel XIX secolo. Si è scoperto che sotto la sabbia la città era perfettamente conservata.

7. Vinland / Terranova

Nel 1073 d.C. e. un pastore tedesco di nome Adamo di Brema fece appello al re danese Sven Estridson. Ha detto che i vichinghi hanno nuotato attraverso l'Oceano Atlantico e hanno trovato una terra lontana dove le piante crescevano senza la minima cura. Il chierico ha chiamato questa terra Vinland perché "i vigneti crescono lì da soli".

Quando i vichinghi arrivarono lì, dovettero combattere i nativi locali, che chiamavano Skrylingers. Queste persone, dissero, erano vestite di abiti bianchi e vivevano nelle caverne. Vinland è stato considerato un mito vichingo per secoli, anche dopo che gli spagnoli arrivarono in America. Fu solo negli anni '60 che divenne chiaro che questo era vero. Al confine canadese di Terranova, gli archeologi hanno scoperto i resti di un insediamento vichingo risalente all'XI secolo.

8. Heraklion / Egitto

Heraklion è menzionata in quasi tutti i miti greci. Questa era la città da cui Ercole si recò per la prima volta in Africa. Questo era il luogo in cui Parigi ed Elena si nascosero da Menelas prima della guerra di Troia. E gli scienziati non avevano idea di dove si trovasse questa città.

Come si è scoperto, c'era una ragione per cui nessuno poteva trovare uno dei porti più importanti dell'Egitto: era sott'acqua. Circa 2.200 anni fa, Heraklion fu probabilmente colpita da un terremoto o da uno tsunami e poi affondò. I subacquei che navigavano al largo delle coste egiziane si sono imbattuti nei primi anni 2000.

9. La Ciudad Perdida / Colombia

Circa 1.300 anni fa, un antico popolo chiamato Tayrona costruì un'incredibile città sulla Sierra Nevada de Santa Marta. È stato creato sulla cima delle montagne, presumibilmente per ordine del loro dio, che voleva che la tayrona vivesse vicino alle stelle, dove la gente ha vissuto per 700 - 800 anni, fino all'arrivo dei conquistatori spagnoli. Sebbene gli invasori non siano mai arrivati ​​in questa città, la gente del posto è stata spazzata via dalle malattie portate dagli europei.

Quando le ultime persone morirono in città, fu dimenticata per centinaia di anni. Ciudad Perdida è stata scoperta solo negli anni '70, quando un gruppo di banditi che si facevano strada attraverso la giungla vi si imbatté accidentalmente. Per pura fortuna, hanno trovato un'antica città invasa dalla vegetazione piena di ornamenti d'oro e figure di giada. I criminali hanno portato con sé quello che potevano, dopodiché hanno venduto i manufatti al mercato nero, cosa che ha attirato l'attenzione degli archeologi.

10. La Ciudad Blanca / Honduras

Durante la sua ricerca dell'oro, Hernan Cortez sentì voci che una città con tesori indicibili fosse nascosta nelle giungle dell'Honduras. Si chiamava "Città Bianca" o "Città del Dio Scimmia". Cortez non ha mai trovato Ciudad Blanca, ma la leggenda è sopravvissuta. Alla fine, un gruppo di archeologi ha seguito il percorso descritto da alcune delle persone più pazze che affermavano di aver trovato questo posto e, con loro sorpresa, gli scienziati hanno trovato la città nella giungla.

Nella foresta pluviale è stata trovata una piramide costruita da una cultura scomparsa 1000 anni fa. All'interno c'era una massa di sculture in pietra e un'architettura impressionante, che per gli standard dei popoli vicini sarebbero considerati segni di incredibile ricchezza e potere. Alcune persone dubitano che questa sia davvero la città di cui ha scritto Cortez, ma in ogni caso è la prova di una civiltà perduta.