7 fatti folli sul corpo umano - scoperte recenti

7 fatti folli che la scienza ha imparato di recente sul corpo umano Accettiamo una selezione di fatti con recenti scoperte in medicina.

1. Ci sono piccoli acari che vivono nella tua faccia in questo momento.

Un giorno del 2014, gli scienziati hanno puntato un potente microscopio elettronico sulla superficie di un volto umano e da allora non hanno smesso di urlare: in alta risoluzione, la fisionomia umana media è simile al paesaggio lunare, e nei nostri pori, proprio ora, c'è sono minuscoli aracnidi, ora conosciuti come "Demodex brevis".

Sì, sì, a volte. I ricercatori hanno scoperto che il 100% delle persone porta enormi colonie di ragni microscopici in faccia.

2. Ehi, smettila di grattarti la pelle! Non possiamo sopravvivere senza di essa.

Non è difficile immaginare che alcune persone reagiscano molto male a molti ragni che organizzano regolarmente rave party sulla loro pelle. Attualmente si ritiene che una condizione della pelle nota come rosacea, che porta a infiammazioni ed eruzioni cutanee, possa essere causata dalla risposta immunitaria del nostro corpo a questi microscopici mostri di Lovecraft.

Tuttavia, la vita dei nostri piccoli coinquilini non è molto rosea. Vivono per un tempo molto breve, perché la natura non si è preoccupata di dotarli di ano. Quindi hanno solo abbastanza da mangiare, depongono le uova e muoiono. E questo è un vantaggio: almeno i milioni di ragni che vivono nella tua faccia non lo useranno come gabinetto.

Oh aspetta, dice anche che tutte le feci sono solo immagazzinate al loro interno, e quando muoiono, tutto questo viene rilasciato all'esterno, su tutto il nostro viso.

Bene scusa. Questa notizia non ha vantaggi.

3. I microbi nel nostro intestino influenzano la nostra vita

La medicina ha sempre saputo che siamo letteralmente pieni di minuscole creature chiamate "microflora intestinale", e queste creature possono sia aiutarci che danneggiarci.

Ma solo di recente siamo stati in grado di valutare la piena portata della loro influenza. È così grande che molti ora considerano il nostro ecosistema interno un organo separato, che è importante quanto il fegato, il pancreas o la vescica.

I microrganismi nel nostro intestino sono coinvolti nella regolazione del metabolismo, aiutando il sistema immunitario e combattendo le malattie. E non sono affatto piccole cose: in questo momento ci sono circa cento trilioni di microrganismi che vivono dentro di te e il loro peso varia da 1 a 2 chilogrammi del tuo peso corporeo totale.

4. Non tutti i microbi intestinali sono amichevoli.

Studi recenti hanno dimostrato che alcuni tipi di microrganismi intestinali si sono evoluti al punto da poter influenzare il nervo vago, quello che collega il cervello e l'intestino, in modo che possano indurci a mangiare determinati cibi.

Si scopre che questi microbi preferiscono i dolci o i cibi ricchi di grassi a un'alternativa salutare, quindi potrebbero essere uno dei motivi per cui alcuni di noi hanno una dipendenza incontrollabile, come la birra e il formaggio che mangiamo prima fino a quando non iniziamo a sudare con il latte scremato.

Rilasciando sostanze chimiche che stimolano il nostro sistema nervoso e stimolano queste voglie, o, al contrario, stimolando i nostri centri del piacere, se le loro esigenze sono soddisfatte, i microbi modellano in modo molto efficace la nostra dieta, in base ai loro capricci. Si ritiene inoltre che questi burattinai interni possano essere parzialmente responsabili delle odierne epidemie di diabete e obesità.

Fortunatamente, i germi possono essere sconfitti nel loro stesso campo. Superando le voglie di cibo imposte dai microbi, possiamo, infatti, farli morire di fame. Dopo tutto, la dieta è praticamente un genocidio. Quindi, se ascolti correttamente, puoi sentire le urla angoscianti dei tuoi burattinai.

5. Più recentemente, una nuova parte del corpo è stata trovata nelle nostre ginocchia

Abbiamo sempre creduto che le ginocchia siano ciò che ci permette di raccogliere varie cose da terra senza cadere.

Ma le nostre ginocchia sono sorprendentemente complesse, così sottili che molti interventi chirurgici al ginocchio falliscono. I chirurghi spesso delusi scrivono che anche dopo un intervento chirurgico al ginocchio riuscito, le persone non riescono ancora a camminare come una volta. E questo è continuato fino al 2013.

Fu allora che diversi chirurghi belgi decisero che mancava chiaramente qualcosa nella loro comprensione dell'anatomia del ginocchio umano e andarono alla ricerca di questo mistero.

E hanno trovato un legamento precedentemente sconosciuto nel ginocchio, che è in grado di risolvere molti dei misteri di questa parte del corpo.

La presenza di questo legamento fu teoricamente ipotizzata nel 1879, quando il chirurgo francese Paul Segond insistette sul fatto che ci sono più di quattro legamenti nelle nostre ginocchia. Ha anche affermato di aver scoperto un nuovo legamento, ma non ha mai specificato esattamente dove.

Ora che una scoperta belga ha confermato l'esistenza di quello che chiamano legamento anterolaterale, studiarlo in dettaglio rischia di portare ad un aumento del numero di interventi chirurgici al ginocchio di successo.

6. Gli scienziati hanno trovato cellule staminali nei denti di un adulto.

Le cellule staminali sono il "T-1000" del nostro corpo. Possono trasformarsi in qualsiasi cosa. Sono il Santo Graal della scienza medica, poiché la gestione delle cellule staminali consente di far crescere nuovi organi quando necessario, senza attendere in coda per il trapianto.

Il problema è che le cellule staminali esistono solo all'interno dell'embrione umano. Allo stesso tempo, è apparso un concetto chiamato "raccolta di embrioni" che, per ovvie ragioni, è stato molto frustrante per molte persone.

Fortunatamente, questa ipotesi si è rivelata falsa e hanno trovato un modo per studiare le cellule staminali senza creare una distopia in stile Matrix, perché solo di recente sono state trovate cellule staminali nei denti adulti.

La scoperta sfida anche l'ipotesi di vecchia data che le cellule staminali funzionino solo in una direzione. Cioè, iniziando come cellule vere e proprie, possono trasformarsi in qualcosa di più concreto, ma non viceversa.

Nel caso di cui sopra, gli scienziati che hanno scoperto le cellule nei denti non sono riusciti a capire come siano arrivati ​​lì. E poi hanno visto come le cellule nervose nei denti si trasformano spontaneamente in cellule staminali! Questo è essenzialmente l'equivalente biologico del rotolare la carne macinata all'indietro.

Dopo che lo stesso fenomeno è stato riscontrato nei ratti, i ricercatori hanno deciso di vedere cosa sarebbe successo se le cellule fossero state colpite con un laser. Durante l'esperimento, le cellule stimolate da un laser hanno ripristinato i denti danneggiati due volte più velocemente.

E ora gli scienziati stanno pensando se possono usare i tessuti interni molli dei nostri denti per far crescere altri tipi di tessuti da loro.

7. C'è un interruttore nel nostro cervello.

Nella medicina che Hollywood ci mostra è naturale che se vieni colpito alla testa perdi conoscenza. E rimarrai incosciente fino all'inizio della scena successiva del film.

Se ti succede qualcosa del genere nella vita reale, le possibilità che ti alzi sono molto, molto scarse. E, cosa più importante, fino a poco tempo fa, gli scienziati non capivano appieno perché questo stesse accadendo.

Ciò è continuato fino al 2014. L'anno scorso, gli scienziati, forse i più pazzi di tutti, hanno sondato il cervello umano e hanno scoperto che abbiamo letteralmente un interruttore mentale.

L'esperimento faceva effettivamente parte di uno studio sull'epilessia, ma quello che hanno scoperto lungo il percorso è stato l'equivalente biologico del pulsante di accensione di un computer che puoi tenere premuto fino a quando lo schermo non si spegne. Gli scienziati hanno scoperto che la stimolazione di quest'area, chiamata claustrum, con una debole corrente elettrica porta alla perdita di coscienza. E dopo ripetute stimolazioni di quest'area, la coscienza ritorna.