Moglie molto fedele

È generalmente accettato che una passione maniacale per l'omicidio sia peculiare esclusivamente degli uomini. In effetti, secondo le statistiche, ci sono meno serial killer femminili. Tuttavia, sono più crudeli e sofisticati nei loro crimini rispetto agli uomini. Cosa fa sì che il sesso più debole prenda le armi? Il più delle volte ... amore. È stata lei a trasformare la nobildonna francese Genevieve de Sez in un'assassina a sangue freddo.

La giovane francese Genevieve potrebbe essere invidiata: una giovane bella ragazza, inoltre, non male per il suo tempo, istruita, attirò l'attenzione di un ricco e nobile nobile Francois de Séza. Lui, per niente un ragazzo innamorato di relazioni amorose, ha semplicemente perso la testa. E Genevieve era pazza per la mondana. Pregò che lui le proponesse e le sue preghiere furono esaudite. Questo matrimonio era una rarità per la Francia a metà del XVIII secolo, poi sempre più spesso si sposavano per convenienza, ma Genevieve e François erano innamorati ed erano felici.

Dall'amore all'odio

Tuttavia, la felicità dei giovani non è durata a lungo. Windy Francois si stufò rapidamente delle gioie della vita familiare e iniziò a cercare intrattenimento sul lato. Genevieve ha scoperto per caso della sua relazione con una baronessa. Per una donna cresciuta in un monastero, è stato un duro colpo. Si è anche ammalata a causa del disturbo. E, sdraiata a letto, probabilmente si chiedeva: cosa avrebbe dovuto fare ora? Cadere lei stessa nella fornicazione, far dispetto a suo marito? Questo non le ha permesso di crescere. Organizzare uno scandalo per suo marito e chiedere, pretendere, implorarlo di non tradirla? È improbabile che possa aiutare, piuttosto dopo che diventerà completamente freddo nei suoi confronti. Questa Genevieve non poteva sopportare, perché amava ancora il suo François!

L'infelice signora ha deciso di attirare il coniuge infedele con nuovi abiti e gioielli, affetto, sorrisi, civetteria. Ma non importa quanto si sforzasse, perché suo marito era già una rosa colta, e i fiori freschi e intatti lo attraevano. Nella società laica non ce n'erano così tanti e le ragazze erano ben sorvegliate. Ma non è stato così difficile affascinare una ragazza semplice, ed è più facile mantenere segreta una tale connessione. Pertanto, de Sez una volta annunciò di essere stufo di Parigi e intendeva andare al suo castello nel sud della Francia. Sua moglie, ovviamente, lo seguì.

Nella tenuta, François si interessò improvvisamente alla caccia. Ma Genevieve non tirò un sospiro di sollievo, non credeva che la sua irrefrenabile energia avesse trovato un nuovo sfogo. Ha subito sospettato che la caccia fosse solo una copertura per incontri romantici con gli abitanti del villaggio. Ha seguito suo marito e presto ha scoperto che usciva segretamente con una bella sarta. La ferita al cuore è già guarita, quindi la donna è sopravvissuta più facilmente a questo nuovo tradimento. Ma la sua anima era presa dalla gelosia cieca e dall'odio per la giovane amante François.

Ben presto la giovane sarta fu trovata morta. Sembra che sia annegata mentre nuotava nel fiume. Non c'erano testimoni oculari di questa tragedia e tutto è stato cancellato come un incidente. La ragazza fu sepolta, sospirò per il suo destino e lentamente iniziò a dimenticare questa storia, quando improvvisamente ne accadde un'altra: una giovane donna fu strangolata dal proprio marito! Un vicino fruttivendolo lo trovò sopra il cadavere ancora caldo. Lo sfortunato uomo è stato tirato su senza molte prove. E nessuno ha scoperto che il poveretto era innocente: lui stesso è entrato in casa un minuto prima e ha trovato sua moglie già morta. E letteralmente di fronte a lui, una donna vestita con un mantello scuro è sgattaiolata fuori di casa. Era Genevieve de Sez, che ha rintracciato il suo amorevole marito, ha aspettato che lasciasse la sua amante e si è fatta strada silenziosamente in casa sua. All'inizio, ha semplicemente ucciso le passioni del suo coniuge infedele, soddisfacendo i morsi della gelosia. Ma poi questo non è bastato.

Esperimento investigativo

La morte successiva della giovane ragazza non è passata inosservata. Non poteva più essere attribuito a un incidente oa un omicidio domestico. Una giovane contadina morta è stata trovata nella foresta, crocifissa su un fitto albero di pino. Il vestito della ragazza era strappato e negli spazi vuoti era visibile un corpo con tracce di ustioni. C'era un falò nelle vicinanze, a quanto pare, l'assassino ha preso dei marchi in fiamme per deridere la sua vittima. Nel quartiere, hanno iniziato a parlare del fatto che da qualche parte uno stregone o un vampiro, o forse anche un lupo mannaro, era finito. Uno potrebbe arrendersi: dicono, perché le persone oscure non parlano! Ma casi simili hanno cominciato a verificarsi regolarmente. Giovani donne e ragazze scomparvero o morirono di morti dolorose e tutte, come se fossero selezionate, bellezze.

Quando il numero delle vittime superò le trenta, iniziò il panico. Le autorità furono persino costrette a inviare un distaccamento di dragoni nella provincia. Un detective esperto di nome Aubertin venne con loro. Non appena ha iniziato le indagini, è accaduta un'altra disgrazia: il corpo della giovane Julie è stato trovato nel pozzo. Chiedendo del defunto, Aubertin ha subito scoperto di aver incontrato François de Sez. Il detective si interessò e iniziò a scoprire se questo nobile conosceva altre vittime. Si è scoperto - lo era! Inoltre, uno dei contadini ricordò che il conte diede una croce alla ragazza che in seguito fu trovata crocifissa nella foresta.

Aubertin si recò immediatamente al castello di Sesa con i dragoni. François non ha opposto resistenza, ma ha negato categoricamente il suo coinvolgimento negli omicidi. Lo stesso Aubertin dubitava della sua colpevolezza, così decise di condurre un piccolo esperimento. Scoprì che l'ultima, con cui il conte si era incontrato, era una certa Marie, e si offrì di fissare un incontro con lei. Come ha detto, sarà qualcosa come l'ultima richiesta prima dell'esecuzione. Il conte fu un po 'sorpreso, ma acconsentì. L'appuntamento è avvenuto in prigione, non il posto più romantico, ma non c'era scelta.

Il vero scopo di Obertin non era quello di compiacere il condannato. Ha teso un'imboscata vicino alla casa di Marie. E la trappola allestita ha funzionato! La notte successiva, vide una carrozza avvicinarsi alla casa, dalla quale uscì una figura avvolta dalla testa ai piedi in un mantello scuro. Presto Marie lasciò la casa e salì su una carrozza con uno sconosciuto in impermeabile. Obertin, con diversi dragoni, li seguì segretamente. La carrozza si fermò ai margini della foresta. La porta si aprì e ne uscì uno sconosciuto in impermeabile. Con difficoltà tirò l'insensibile Marie e la trascinò all'albero più vicino. Quando ha messo il cappio intorno al collo della ragazza, Obertin è intervenuto. Insieme ai dragoni, si avventò sullo straniero e lo contorse. Quando il cappuccio del mantello è caduto, si è scoperto che di fronte a loro ... Genevieve de Sez.

Impalcatura e piedistallo

Anche in quel momento, Obertin non capiva appieno che tipo di caso fosse in grado di rivelare. Ha deciso che la donna ha deciso di uccidere per sviare tutti i sospetti dal suo amato marito. Tuttavia, nella fortezza di fronte ai giudici, Genevieve ha confessato: ha ucciso tutte le donne sfortunate per vendetta e terribile gelosia. Ha anche confessato di provare piacere nel ferire le sue vittime.

Genevieve de Sez fu trasportata alla periferia di Parigi Saint-Antoine e collocata alla Bastiglia. Il tribunale ha ordinato che fosse giustiziato nella piazza di fronte a un'enorme folla di persone attraverso la decapitazione. Il pubblico a quel tempo amava molto le esecuzioni. Per la gioia della folla, una nobile donna un tempo bellissima è stata portata in piazza in una carrozza con sbarre - ora è a piedi nudi, con i capelli sciolti. Le guardie la guidarono attraverso la folla urlante e urlante fino al patibolo di legno. Non ha implorato pietà. Quando l'araldo ha letto il verdetto, la gente è rimasta inorridita dalle atrocità che ha commesso. Ma la stessa Genevieve era pallida e silenziosa. È impossibile immaginare cosa stesse succedendo nella sua anima. Si è pentita o si è giustificata uccidendo per amore? Non lo scopriremo. Non ha lasciato diario o lettere.

La storia di Genevieve de Sez è spesso raccontata come un esempio di ciò che la passione può portare. Dicono persino che da qualche parte a Parigi le sia stato eretto un monumento - come simbolo di lealtà e gelosia. Ma è improbabile che anche un solo turista possa trovare questo monumento. E la stessa leggenda della "lupa francese", come a volte viene chiamata Genevieve, contiene troppe ambiguità e domande. Soprattutto, sembra una terribile fiaba, scritta appositamente per mariti infedeli. François de Sez nella versione tradizionale di questa storia è chiamato conte, ma la famiglia de Sez (piuttosto famosa in Francia) ha ricevuto il titolo di conte solo all'inizio del XIX secolo. Non ci sono informazioni su Genevieve negli studi sui serial killer. Ma anno dopo anno, questa storia continua a essere raccontata e fa rabbrividire il cuore di ascoltatori eccessivamente impressionabili.