I dodici comandamenti sessuali del proletariato rivoluzionario

TESTO COMPLETO.

Collettivismo, organizzazione, attivismo, materialismo dialettico - questi sono i quattro principali potenti pilastri che sostengono la costruzione dell'etica proletaria in costruzione ora - questi sono quattro criteri, guidati da cui è sempre possibile capire se questa o quella azione sia opportuna dal punto di vista degli interessi del proletariato rivoluzionario. Tutto ciò che contribuisce allo sviluppo dei sentimenti e delle azioni rivoluzionarie e collettiviste dei lavoratori, tutto ciò che contribuisce al meglio all'organizzazione pianificata dell'economia proletaria e all'organizzazione pianificata della disciplina all'interno del proletariato, tutto ciò che aumenta l'efficienza combattiva rivoluzionaria del proletariato, la sua flessibilità, la sua capacità di combattere e combattere, tutto ciò che rimuove il film mistico e religioso dagli occhi e dal cervello dei lavoratori, che aumenta la loro conoscenza scientifica, l'acutezza materialistica dell'analisi della vita - tutto questo è morale, etico dal punto di vista degli interessi della rivoluzione proletaria in via di sviluppo, tutto questo deve essere accolto, coltivato con tutti i mezzi.

Al contrario, tutto ciò che contribuisce all'isolamento individualistico dei lavoratori, tutto ciò che introduce disordine nell'organizzazione economica del proletariato, tutto ciò che sviluppa codardia di classe, confusione, stupidità, tutto ciò che genera superstizione e ignoranza tra i lavoratori - tutto questo è immorale, criminale, tale comportamento deve essere perseguitato senza pietà dal proletariato.

Quindi, la critica delle regole individuali dell'etica borghese diventa ora accessibile a noi. Possiamo sostituire qualsiasi regola di comportamento di etica dello sfruttamento con una considerazione pratica completamente concreta, volta a tutelare gli interessi di classe del proletariato ...

“Non fare l'amore” - una parte della nostra giovinezza ha cercato di opporsi a questo comandamento con un'altra formula - “la vita sessuale è un affare privato di tutti”, “l'amore è gratuito”, ma anche questa formula è sbagliata. I divieti ipocriti sulla vita sessuale, insinceramente imposti dalla borghesia, sono, ovviamente, assurdi, poiché suggerivano una sorta di principio peccaminoso nella vita sessuale. Il nostro punto di vista non può che essere una classe rivoluzionaria, strettamente professionale. Se questa o quella manifestazione sessuale contribuisce all'isolamento di una persona dalla classe, riduce l'acutezza della sua curiosità scientifica (cioè materialistica), lo priva di parte della capacità lavorativa produttiva e creativa necessaria per la classe, abbassa le sue qualità combattive, giù con lui. La vita sessuale è consentita solo nel suo contenuto che contribuisce alla crescita dei sentimenti collettivisti, dell'organizzazione di classe, della produzione creativa, dell'attività di combattimento, dell'acutezza della cognizione (su questi principi si costruiscono le norme sessuali fornite dall'autore nell'articolo seguente), ecc., ecc. P.

Da questi esempi vediamo che il collettivismo organizzato, attivo e materialista è una pietra di paragone morale su cui si può inequivocabilmente testare l'acutezza rivoluzionaria, la correttezza di classe dell'una o dell'altra delle nostre azioni. Tutta la nostra vita, tutta la nostra vita quotidiana dovrebbe essere basata su questi principi ... Ogni area del comportamento di classe proletario dovrebbe essere basata sul principio dell'opportunità rivoluzionaria quando elabora le sue norme. Poiché il proletariato e le masse lavoratrici ad esso economicamente adiacenti costituiscono la stragrande maggioranza dell'umanità, l'opportunità rivoluzionaria è quindi la migliore opportunità biologica, il più grande vantaggio biologico (come vedremo più avanti).

Di conseguenza, il proletariato ha tutte le ragioni per intervenire nello sviluppo caotico della vita sessuale dell'uomo moderno. Ora nella fase dell'accumulazione socialista iniziale, in un periodo di povertà pre-socialista, di transizione, eroica, la classe operaia deve essere estremamente calcolatrice nell'usare la sua energia, deve essere parsimoniosa, persino avara, quando si tratta di salvare forze in nome di aumentare il fondo militare. Pertanto, non si concederà quella fuga sfrenata di ricchezza energetica che caratterizza la vita sessuale della moderna società borghese, con la sua precoce agitazione e licenziosità delle manifestazioni sessuali, con la sua frammentazione, diffusione dei sentimenti sessuali, con la sua insaziabile irritabilità e eccitata debolezza, con la sua frenetica oscillazione tra erotismo e sensualità, con la sua grossolana interferenza dei rapporti sessuali nelle relazioni intime intraclasse. Il proletariato sostituisce il caos con un'organizzazione nel campo dell'economia e introdurrà elementi di un'organizzazione pianificata e mirata nel caos sessuale moderno.

Vita sessuale per la creazione di una sana prole di classe rivoluzionaria, per l'uso corretto e militante di tutta la ricchezza energetica umana, per l'organizzazione rivoluzionaria e mirata delle sue gioie, per la formazione militante di relazioni all'interno della classe: questo è l'approccio del proletariato alla questione sessuale.

La vita sessuale come parte integrante dell'altro arsenale militante del proletariato - questo è l'unico punto di vista possibile della classe operaia sulla questione sessuale ora: tutta la proprietà sociale e biologica del proletariato rivoluzionario è ora il suo arsenale militante.

Quindi: tutti quegli elementi della vita sessuale che danneggiano la creazione di un sano cambiamento rivoluzionario, che rubano l'energia di classe, marciscono le gioie di classe, rovinano le relazioni intra-classe, devono essere spietatamente spazzati via dalla vita quotidiana di classe, spazzati via con quanto più inesorabile dal momento che il sessuale è un diplomatico familiare e raffinato, che striscia astutamente nelle più piccole fessure: permissività, debolezza, miopia.

I. Non dovrebbe esserci uno sviluppo troppo precoce della vita sessuale tra il proletariato - il primo comandamento sessuale della classe operaia rivoluzionaria.

Il movimento dei bambini comunisti, catturando fin dalla tenera età nel suo canale tutti gli interessi dei bambini, creando le migliori condizioni per lo sviluppo dell'indipendenza dei bambini, per l'autoguarigione fisica dei bambini, per la brillante fioritura di aspirazioni curiose, sociali, avventura-eroiche, attrae tutta l'attenzione dei bambini e non dà un'opportunità appare un ragno parassita di eccitazione sessuale precoce. Qui c'è l'addestramento fisiologico, l'irrigidimento della battaglia, una brillante ideologia di classe e la precoce compagnia eguale di sessi diversi: non c'è nulla affinché lo sviluppo sessuale prematuro cresca in tali condizioni.

Il primo compito del proletariato, quindi, non è quello di cedere alla sessualità infantile precoce, e per questo è necessario: segnalare ai genitori e alla scuola la necessità di un corretto approccio agli interessi sociali e biologici del bambino., per promuovere questo approccio in ogni modo possibile e per utilizzare tutta l'energia di classe per la migliore organizzazione del movimento comunista dei bambini di massa, per l'introduzione di questo movimento in tutti gli angoli della vita dei bambini, della scuola e della famiglia. Migliorare la vita sessuale dell'infanzia renderà ulteriormente superflua la lotta ora così difficile con la confusione sessuale dell'età adulta.

II. L'astinenza sessuale prima del matrimonio è necessaria e il matrimonio solo in uno stato di completa maturità sociale e biologica (cioè 20-25 anni) è il secondo comandamento sessuale del proletariato.

E cosa è dannoso, ci verrà detto, nell'attività sessuale prima del matrimonio? È dannoso che tale attività sessuale sia disorganizzata, associata ad un oggetto sessuale casuale, non sia regolata da una forte simpatia tra partner, sia soggetta alle eccitazioni più superficiali, cioè sia caratterizzata proprio da quelle caratteristiche che, come vedremo, sotto, deve essere sterminato incondizionatamente e senza pietà dal proletariato nel suo ambiente. Tale contenuto sessuale, sviluppato in modo caotico, non è mai limitato a una sfera ristretta di esistenza puramente sessuale, ma invade sfacciatamente tutte le altre aree della creatività umana, derubandole impunemente. È ammissibile dal punto di vista dell'opportunità rivoluzionaria?

III. Il rapporto sessuale è solo il completamento finale di una profonda simpatia e attaccamento a tutto tondo all'oggetto dell'amore sessuale.

Un desiderio sessuale puramente fisico è inaccettabile da un punto di vista proletario rivoluzionario. L'uomo differisce dagli altri animali in quanto tutte le sue funzioni fisiologiche sono permeate di contenuto mentale, cioè sociale. L'attrazione sessuale per un oggetto di classe ostile, moralmente cattivo e disonorevole è la stessa perversione dell'attrazione sessuale di una persona per un coccodrillo, per un orango. L'attrazione sessuale di una persona colta che si sviluppa adeguatamente assorbe molti elementi preziosi dalla vita circostante e diventa inseparabile da essi. Se attratto dal rapporto sessuale, ciò dovrebbe significare che l'oggetto della gravità sessuale attrae altri aspetti del suo essere, e non solo la larghezza delle sue spalle o dei fianchi.

In effetti, cosa accadrebbe se una persona di classe ideologicamente profondamente aliena si rivelasse un partner sessuale? In primo luogo, sarebbe, ovviamente, una relazione extraconiugale non organizzata causata da un'eccitazione sensoriale-sessuale superficiale (solo le persone che sono orientate verso una lunga vita insieme, cioè le persone che si considerano coerenti tra loro sotto tutti gli aspetti, contrarre matrimonio); in secondo luogo, sarebbe un desiderio sessuale nella sua forma più cruda, non temperato da un sentimento di simpatia, tenerezza, non regolato da nulla di sociale: una tale attrazione susciterebbe gli aspetti più bassi della psiche umana, darebbe loro pieno campo d'azione; in terzo luogo, un bambino che potrebbe comunque apparire, nonostante tutte le misure preventive, avrebbe genitori profondamente estranei tra loro e lui stesso sarebbe diviso, diviso mentalmente fin dalla tenera età; in quarto luogo, questa connessione distrarrebbe dal lavoro creativo, poiché, costruita sulla lussuria puramente sensuale, dipenderebbe da ragioni casuali, da piccole fluttuazioni negli stati d'animo dei partner e, soddisfacendo senza alcuno sforzo creativo, svaluterebbe significativamente e il significato stesso di sforzo creativo - toglierebbe alla creatività uno dei suoi principali agenti patogeni, per non parlare del fatto che un'alta frequenza di rapporti sessuali in tale connessione, non moderata da motivi morali, esaurirebbe in gran parte l'energia cerebrale che dovrebbe essere resa pubblica, creatività scientifica e di altro tipo. Tale comportamento sessuale, ovviamente, non è sulla via dell'opportunità rivoluzionaria.

IV. Il rapporto sessuale dovrebbe essere solo l'ultimo anello della catena di esperienze profonde e complesse che al momento legano gli amanti.

Il rapporto sessuale non dovrebbe essere semplicemente disegnato: la soglia per raggiungerlo dovrebbe essere un accresciuto senso di vicinanza a tutto tondo, profonda coesione ideologica e morale, complessa saturazione reciproca profonda, il cui completamento fisiologico può essere solo il rapporto sessuale. Il sociale, la classe è davanti all'animale e non viceversa.

La presenza di questo prerequisito sociale, morale, psicologico per il rapporto sessuale porterà ai risultati più preziosi: in primo luogo, l'atto sessuale diventerebbe molto più raro, il che, da un lato, aumenterebbe il suo contenuto, la gioiosa saturazione data loro d'altro canto, risulterebbe un grande risparmio nella chimica generale, lasciando una parte significativa dell'energia inutilizzata alla quota della creatività; in secondo luogo, tali atti sessuali non si separerebbero, come di solito accade con un approccio sensuale frequente, fino al punto di disgusto reciproco (Tolstoj ne fornisce un'illustrazione brillante, abbastanza realisticamente corretta nella sua Kreutzer Sonata), ma li porterebbe più vicini, ancora più forti; in terzo luogo, un tale atto sessuale non si opporrebbe al processo creativo, ma coesisterebbe abbastanza armoniosamente accanto ad esso, nutrendosi di esso e alimentandolo con ulteriore gioia (mentre il rapporto nudo e sensuale ruba anche lo stato d'animo più creativo, allontanandolo dal fondo soggettivo di creatività quasi tutta la sua materia emotiva, quasi tutta la sua "passione", per un tempo abbastanza lungo, devastante, sterile, "immaginazione creativa" (questo si riferisce, come si vede, non solo alla chimica della creatività, ma anche alla sua meccanica).

V. I rapporti sessuali non dovrebbero essere ripetuti spesso.

Ciò è già sufficientemente chiaro dai punti precedenti. Tuttavia, i motivi del quinto "comandamento" non sono esauriti da quest'ultimo. Ci sono tutte le ragioni scientifiche per affermare che l'amore veramente profondo è caratterizzato da rapporti sessuali rari (sebbene i rapporti sessuali rari di per sé non sempre parlino di amore profondo: sotto di essi, anche l'indifferenza sessuale può essere nascosta). Con il vero amore profondo, l'attrazione sessuale formalizzata matura come lo stadio finale di tutta una serie di esperienze ricche e complesse di intimità reciproca che l'hanno preceduta, e tali processi, ovviamente, richiedono molto tempo, richiedendo per se stessi materiale più nutriente.

VI. Non è necessario cambiare frequentemente l'oggetto sessuale. Meno diversità di sesso.

Quando si adempiono i punti precedenti, questo comandamento non è necessario, ma dovrebbe comunque essere motivato separatamente.

a) La ricerca di un nuovo partner sessuale e d'amore è una preoccupazione molto complessa che strappa alle aspirazioni creative la maggior parte della loro forza emotiva; b) anche quando si trova questo nuovo partner, tutta una serie di esperienze, sforzi, nuove abilità sono necessarie per un adattamento a tutto tondo a lui, che allo stesso modo è una rapina di altre forze di classe creativa; c) quando si conquista un nuovo oggetto d'amore, a volte è richiesta la lotta più intensa non solo con lui, ma anche con un altro "conquistatore" - una lotta che ha un carattere sessuale pienamente espresso e colora tutte le relazioni tra queste persone in specifici toni di sessuale interesse, che colpisce dolorosamente la spina dorsale della loro solidarietà intraclasse, secondo la loro generale stabilità ideologica (quanto sappiamo di profondi litigi tra persone ideologicamente vicine di sangue sulla base della competizione sessuale).

VII. L'amore dovrebbe essere monogamo, monoandrico (una moglie, un marito).

Ciò è chiaramente evidente da tutto quanto sopra, ma per evitare malintesi, è necessario individuare questo punto separatamente. Ci potrebbe essere detto che è possibile rispettare tutte le regole di cui sopra se abbiamo due mogli o due mariti. "La vicinanza ideologica, i rapporti sessuali rari e altre direttive sono compatibili, dopo tutto, con il doppio matrimonio, il doppio matrimonio". “Ebbene, immagina che una moglie (marito) compensi ideologicamente e sessualmente ciò che manca nell'altro (altro); è impossibile trovare la piena incarnazione dell'ideale dell'amore in una persona ”. Tali considerazioni sono troppo trasparenti. La vita amorosa di una due donne (due donne) è estremamente complicata, cattura troppe aree, energia, tempo, interesse speciale, richiede troppi adattamenti speciali, senza dubbio, aumenta il numero di atti sessuali e l'attività creativa di classe perde nella zona corrispondente nella stessa misura, così come la somma delle forze dirottate verso una vita sessuale incommensurabilmente complicata, anche nello stato più brillante di quest'ultima, non potrà mai ripagare con un effetto creativo. La creatività in tali condizioni perde sempre e non vince, inoltre perde non solo quantitativamente, ma anche in una grossolana distorsione della sua qualità, poiché sarà continuamente gravata da un eccessivo e speciale interesse sessuale, amoroso.

VIII. Con qualsiasi rapporto sessuale, bisogna sempre ricordare la possibilità di avere un figlio e, in generale, ricordare la prole.

Nessuna misura preventiva, fatta eccezione per quelle gravemente dannose, garantisce completamente contro un'eventuale gravidanza - l'aborto è estremamente dannoso per le donne - e quindi il rapporto sessuale dovrebbe trovare entrambi i coniugi in uno stato di completo benessere biologico e morale, dal momento che il malessere di uno dei genitori al momento della nascita è difficile si riflette nel corpo del bambino. La stessa considerazione, ovviamente, esclude una volta per tutte il ricorso alla prostituzione, poiché la possibilità di contrarre una malattia venerea è la minaccia più terribile sia per l'eredità biologica della prole che per la salute della madre.

IX. La selezione sessuale dovrebbe essere costruita sulla linea dell'opportunità di classe, rivoluzionario-proletaria. Elementi di flirt, corteggiamento, civetteria e altri metodi di conquista particolarmente sessuale non dovrebbero essere introdotti in una relazione d'amore.

La vita sessuale è considerata dalla classe come una funzione sociale e non come una funzione di mentalità ristretta, e quindi le virtù sociali di classe dovrebbero attrarre, vincere nella vita amorosa, e non esche fisiologico-sessuali specifiche, che sono, nella stragrande maggioranza, o una reliquia del nostro stato pre-culturale, o sviluppato come risultato degli effetti putrefattivi delle condizioni di vita di sfruttamento. Il desiderio sessuale stesso è biologicamente abbastanza forte da non doverlo eccitare con tecniche speciali aggiuntive.

Poiché la classe rivoluzionaria, che salva tutta l'umanità dalla distruzione, contiene esclusivamente compiti eugenetici nella vita sessuale, cioè i compiti della guarigione comunista rivoluzionaria dell'umanità attraverso la prole, ovviamente, le caratteristiche sbagliate della bellezza sterile di classe dovrebbero essere rivelate come il stimoli sessuali più potenti ", " Femminilità ", mascolinità grossolanamente" muscolosa "e" baffuta ", che hanno poco spazio e da cui sono di scarsa utilità nelle condizioni dell'umanità industrializzata, intellettualizzata, socializzante.

Un moderno combattente uomo dovrebbe essere caratterizzato da un apparato intellettuale sottile e preciso, grande flessibilità e sensibilità sociale, coraggio di classe e fermezza - non importa se è un uomo o una donna. "Femminilità" fragile e impotente, che è un prodotto della schiavitù millenaria delle donne e allo stesso tempo è l'unica fornitrice di materiale per civetteria e flirt; proprio come la mascolinità "baffuta", "pugno muscoloso", che è più necessaria a un caricatore professionista o un cavaliere del periodo pre-armi che a un rivoluzionario moderno losco e tecnicamente istruito - tutte queste caratteristiche, ovviamente, a un misura minima corrisponde ai bisogni della rivoluzione e della selezione sessuale rivoluzionaria. Il concetto di bellezza, di salute viene ora radicalmente rivisto dal combattente di classe in termini di opportunità di classe, e la cosiddetta "bellezza" sterile di classe, la cosiddetta "forza" del periodo di sfruttamento della storia umana lo farà essere inevitabilmente spazzato via dalle combinazioni corporee del miglior adattamento rivoluzionario, dell'opportunità rivoluzionaria più produttiva ...

Non per niente gli ideali di bellezza e forza nei vari strati sociali sono profondamente diversi, e l'estetica della borghesia, l'estetica dell'intellighenzia borghese sono lontane dall'appeal del proletariato. Ma il proletariato non ha ancora una sua estetica, è creato nel processo della sua vittoriosa lotta di classe, e quindi sarebbe un errore mostruoso nel modo di formare metodi di nuova selezione sessuale di classe usare i vecchi metodi di richiamo sessuale che sono marcite nel senso della loro idoneità di classe. Di che classe sarà la prole creata dai genitori, i cui principali vantaggi, che erano i principali patogeni sessuali, erano: la femminilità impotente e civettuola ingannevole della madre e la "muscolosità dalle spalle larghe" del padre?

La rivoluzione, ovviamente, non è contro le spalle larghe, ma non sono, in ultima analisi, vince, e la selezione sessuale rivoluzionaria non dovrebbe essere basata su di esse. La fragilità impotente di una donna non gli serve affatto: economicamente e politicamente, cioè fisiologicamente, una donna del proletariato moderno deve avvicinarsi sempre di più a un uomo. È necessario realizzare una combinazione così armoniosa di salute fisica e valori creativi di classe, che sono i più convenienti dal punto di vista degli interessi della lotta rivoluzionaria del proletariato. L'incarnazione di questa combinazione sarà l'ideale della selezione sessuale proletaria.

La principale esca sessuale dovrebbe essere le principali virtù di classe e solo su di esse verrà creata un'unione sessuale in futuro. Determineranno anche la comprensione di classe della bellezza e della salute: non è per niente che non solo il concetto di bellezza, ma anche il concetto di norma fisiologica è ora oggetto di una discussione scientifica così appassionata.

X. Non dovrebbe esserci gelosia. La vita amorosa sessuale, costruita sul rispetto reciproco, sull'uguaglianza, sulla profonda vicinanza ideologica, sulla fiducia reciproca, non ammette menzogne, sospetti, gelosie.

La gelosia ha diversi tratti marci in essa. La gelosia, da un lato, è il risultato della sfiducia di una persona cara, la paura che nasconda la verità, d'altra parte, la gelosia è un prodotto della sfiducia di se stessi (uno stato di auto-umiliazione): "Io sono così male che lei (lui) non ha bisogno di lui, e lui (lei) può facilmente tradirmi. " Inoltre, nella gelosia c'è un elemento delle stesse bugie del geloso: di solito chi non è degno di fiducia non si fida delle questioni amorose; dall'esperienza delle proprie bugie, presumono che anche il partner sia incline a mentire. Peggio ancora, nella gelosia, il suo contenuto principale è un elemento di possessività grossolana: "Non voglio cederlo (a lui) a nessuno", il che è del tutto inaccettabile dal punto di vista della classe proletaria. Se la vita amorosa, come tutta la mia vita, è una proprietà di classe, se tutto il mio comportamento sessuale dovesse derivare da considerazioni di opportunità di classe, allora ovviamente la mia scelta di un oggetto sessuale, come la scelta di me come oggetto sessuale da parte degli altri, dovrebbe essere presa in considerazione. in primo piano con l'utilità di classe di questa scelta. Se l'allontanamento del mio partner sessuale da me è associato al rafforzamento del suo potere di classe, se lui (lei) mi ha sostituito con un altro oggetto, più prezioso in senso di classe, quanto diventa anti-classe, vergognosa la mia gelosa protesta in tali condizioni.

La domanda è diversa: è difficile per me giudicare me stesso chi è il migliore: me o chi mi ha sostituito. Ma poi fai appello al cameratismo, all'opinione di classe e riconciliati fermamente se la valutazione non fosse a tuo favore. Se sei stato sostituito dal peggiore (lei), hai il diritto di lottare per la riconquista, per il ritorno del (lei) defunto o, in caso di fallimento, disprezzarlo come una persona che è sfrenata da un punto di vista della classe. Ma questa non è gelosia.

Nella gelosia c'è la paura di qualcun altro, cioè delle proprie bugie, un sentimento della propria insignificanza e impotenza, un approccio animalesco, cioè esattamente ciò che un combattente proletario rivoluzionario non dovrebbe avere in ogni caso.

XI. Non dovrebbe esserci alcuna perversione sessuale.

Non più dell'1-2% delle moderne perversioni sessuali sono realmente di origine intrabiologica, sono innate, costituzionali, mentre il resto sono riflessi condizionati acquisiti generati da una cattiva combinazione di condizioni esterne e richiedono la più persistente lotta contro di loro da parte del classe. Qualsiasi perversione sessuale, indebolendo il contenuto sessuale centrale, si riflette allo stesso tempo sulla qualità della prole e sull'intero sviluppo dei rapporti sessuali tra i partner. Le perversioni sessuali indicano sempre un'inflessione grossolana della vita sessuale verso la nuda sensualità, una forte mancanza di stimoli sociali e amorosi nel desiderio sessuale.

La vita sessuale dei pervertiti è priva di quegli elementi creativamente regolatori che caratterizzano i normali rapporti sessuali: le richieste di varietà sempre nuove e nuove, la dipendenza da irritazioni casuali e stati d'animo casuali diventano davvero enormi nei pervertiti; la difficoltà di trovare un partner che soddisfi pienamente i bisogni del pervertito, la paura di perdere un partner che è già stato trovato, la difficoltà del compito di pervertirlo adattandolo a se stesso (cioè sfigurando effettivamente il partner in nome di il suo piacere), la gelosia frequente, che acquisisce un carattere insolitamente profondo e complesso dal perverso, - tutto ciò lascia l'impronta di una preoccupazione sessuale particolarmente profonda sul mondo creativo del perverso, sfigurando costantemente le sue altre aspirazioni spirituali. Con tutte le sue forze, la classe dovrebbe cercare di correggere i pervertiti nella corrente principale delle normali esperienze sessuali.

XII. La classe, nell'interesse dell'opportunità rivoluzionaria, ha il diritto di interferire nella vita sessuale dei suoi membri. Il sessuale deve obbedire alla classe in tutto, senza interferire con quest'ultima, servendola in tutto.

Il caos della vita sessuale moderna è troppo grande, ci sono troppi riflessi condizionati assurdi nel campo della vita sessuale creati dalla socialità sfruttatrice perché la classe organizzatrice rivoluzionaria accetti questa eredità borghese senza lottare. Il 90% del contenuto sessuale moderno ha perso la sua spontaneità biologica ed è soggetto all'influenza corruttrice di un'ampia varietà di fattori, dal cui potere è necessario liberare la sessualità, dandole una direzione diversa e sana, creando opportuni regolatori di classe per esso. La vita sessuale cessa di essere un "affare privato di un individuo" (come disse una volta Bebel, ma non visse nell'era militante della rivoluzione proletaria, non nel paese del proletariato vittorioso) e si trasforma in una delle aree di sociale, organizzazione di classe. Certo, è ancora lontana da una normalizzazione di classe veramente esaustiva della vita sessuale tra il proletariato, poiché i prerequisiti socio-economici per questa normalizzazione non sono stati ancora sufficientemente studiati, e c'è anche molto feticismo nell'interpretazione biologica del questione sessuale. I tentativi di una rigida normalizzazione sessuale ora, ovviamente, porterebbero a tragiche assurdità, a fraintendimenti e conflitti più complessi, ma tuttavia ci sono pietre miliari introduttive generali per la correzione di classe della questione sessuale, per la creazione della direzione sessuale principale.

Con un sensibile consiglio cameratesco, organizzando l'opinione di classe nella direzione appropriata, dando nell'arte preziose immagini artistiche di un certo tipo, nei casi di troppo grezzo intervenendo anche dal tribunale del commercio, dai tribunali pubblici, ecc., Ecc., La classe può ora dare i principali impulsi lungo la linea della selezione sessuale, lungo la linea del risparmio di energia sessuale, lungo la linea del socializzare la sessualità, nobilitarla, eugenizzarla.

Più lontano, più chiaro diventa il percorso in questa materia, più fermo e chiaro, più dettagliate diventeranno le richieste della classe in relazione al comportamento sessuale dei suoi membri. Ma non solo farà richieste, ma creerà anche un ambiente favorevole all'adempimento di queste richieste. La misura delle sue esigenze corrisponderà alle possibilità del nuovo ambiente del nuovo ambiente, al grado della sua maturità e forza. L'essere determina la coscienza. Il sessuale deve essere del tutto subordinato all'influenza regolatrice della classe. La situazione corrispondente a questo si sta già formando.

Naturalmente, i nostri "12 comandamenti" non esauriscono affatto tutte le norme di comportamento del proletariato rivoluzionario. L'autore solleva la questione solo nella sua forma originale, cerca di registrare le prime pietre miliari. Allo stesso tempo, ha cercato di aderire costantemente ai tre criteri di cui sopra per il comportamento sessuale del proletariato appropriato per la classe: 1) la questione della prole; 2) la questione della classe energetica; 3) la questione dei rapporti all'interno della classe. Uno dei prerequisiti per lui era, tra l'altro, la considerazione che nel periodo di transizione della rivoluzione la famiglia non era ancora perita.

Una sana prole rivoluzionaria, con l'uso più produttivo delle loro energie e con i migliori rapporti con gli altri compagni di classe, sarà realizzata solo dal lavoratore che inizia la sua vita sessuale tardi, che rimarrà vergine prima del matrimonio, che creerà rapporti sessuali con un persona che gli è amorevolmente vicino alla classe, che lesinerà sui rapporti, realizzandoli solo come scariche finali di sentimenti di amore sociale profondi e globali, ecc.

Così pensa l'autore della "piattaforma del sesso" del proletariato. Qualche parola sui "derubati", sulle gioie umane evirate dai miei standard. Ogni gioia, nel suo uso di classe, deve avere uno scopo produttivo prezioso. Maggiore è questa gioia, più completo dovrebbe essere il suo valore di produzione. Qual è il valore produttivo dell'intera enorme quantità di moderni "piaceri sessuali" dell'uomo?

Questo valore è un buon 3/4 puramente parassitario. Gli organi di senso, non ricevendo le giuste impressioni in un ambiente moderno e marcio, i movimenti che non ricevono il giusto spazio, gli istinti sociali, le aspirazioni curiose, soppresse, appiattite nel caos della nostra modernità di sfruttamento e post-sfruttamento, rinunciano a tutto ciò che resta inutilizzato energia, tutto il loro fondo motorio gratuito, la loro attività eccessiva all'unico fattore di riserva - sessuale, che diventa l'eroe del giorno, un ragno contro la sua volontà. Da qui il primo risveglio della sessualità, da qui la sua prima baldoria in tutti i rami dell'esistenza umana, da qui la sfacciata permeazione di tutti i pori dell'esistenza umana, anche la scienza da essa. Coltivare questa esistenza simile a un ragno della nostra sessualità, sarebbe davvero così utile per una cultura rivoluzionaria e precomunista? Non è meglio restituire i loro beni ai derubati, non è meglio, "moderando", "assiduamente", "sciogliendo" la sessualità gonfiata con influenze dure appropriate (pompa anti-sesso di classe, sublimazione rivoluzionaria), spremere, risucchiare i valori che ha rubato al corpo, a lezione? Le condizioni sovietiche lo fanno il più possibile.

Quanto nuovo - diretto, non inumidito dal desiderio sessuale - brillante, eroico, collettivista, militante lotta di classe allora un uomo riceverà di nuovo! Quanta acuta ricerca scientifica, curiosità materialistica, non più incatenata ai soli genitali, riceverà allora una persona! Queste gioie sono meno gioiose della gioia sessuale? Il loro valore di produzione è inferiore al valore di rapporti sessuali attentamente custoditi o sogni sessuali dalla gravidanza? Inoltre, di diritto questa ricchezza, sia socialmente che biologicamente, non appartiene al sesso - è stata solo rubata da quest'ultimo in un'atmosfera di assurdo tumulto di sfruttamento energetico.

L'opinione pubblica sovietica è molto favorevole alla nostra riforma radicale del comportamento sessuale, dalla quale procediamo quando costruiamo i nostri punti di riferimento. Se il sistema borghese ha creato un colossale surplus biologico tra le classi dominanti, che è stato in gran parte speso per l'eccitazione sessuale, e, d'altra parte, ha appiattito le masse lavoratrici, spremendo gran parte della loro attività creativa inutilizzata verso l'attività sessuale, il Soviet public possiede esattamente le caratteristiche opposte: it

espulse i parassiti con un surplus biologico e scatenò le forze schiacciate delle masse lavoratrici, liberandole così dalla prigionia sessuale, dando loro modi per sublimare. Le possibilità di sublimazione del pubblico sovietico, cioè le possibilità di trasferire esperienze sessualizzate a percorsi creativi, sono estremamente grandi. Devi solo capirlo bene e riorganizzare abilmente la sessualità, regolarla, metterla al posto che spetta. Fondamentalmente, ovviamente, dipende dalla velocità dell'approfondimento creativo dello stesso pubblico sovietico, cioè dalla nostra economia socialista in primo luogo.

Ma anche per attività speciali: l'ambito più ampio. In effetti, quale enorme valore desessualizzante (separazione dalla sessualità) è la completa emancipazione politica di una donna, un aumento della sua coscienza umana e di classe. L'umiliazione e la mancanza di cultura di una donna gioca un ruolo molto importante nell'ispessimento delle esperienze sessuali, poiché per le donne in tali condizioni, il sesso è quasi l'unica sfera di interessi spirituali. Per un uomo grossolanamente sensuale, una donna così impotente è una preda particolarmente gustosa. Una donna liberata e cosciente rimuove una grossa massa da questo troppo "ricco" fondo sessuale di entrambi i sessi, liberando così una grande parte delle forze creative precedentemente vincolate dall'obiettivo sessuale.

Anche la generale emancipazione creativa delle masse lavoratrici dell'URSS ha un grande significato desessualizzante e sublimante, tutte le forze soppresse, che furono spese anche per un'eccessiva nutrizione sessuale, ora ricevono libertà per gli affari, la manifestazione sociale industriale. Ciò dovrebbe includere anche l'emancipazione delle nazionalità e altre conquiste della rivoluzione nell'emancipazione delle masse dal giogo dello sfruttatore. Anche la separazione della popolazione dalla religione è di grande importanza. La religione, cercando di riconciliarsi con la cattiva realtà, ha distrutto gli impulsi di combattimento, ha sminuito, schiacciato un certo numero di aspirazioni fisiche e sociali, appiattendone così la maggior parte verso il contenuto sessuale. La morente religione delle masse indebolisce la loro stagnazione sessuale; ravviva le loro proprietà combattive (sebbene i predicatori religiosi mentano sul contrario: senza religione apparirà la promiscuità sessuale).

L'astrazione della nostra vecchia intellighenzia ha prodotto anche molta intossicazione sessuale. Più forte è la separazione dalla realtà del combattimento, più finzione extra-reale in essa, cioè, più finzione sessuale. Attaccato ora al carro sovietico di costruzione rigidamente pratica, la parte socialmente più sana della vecchia intellighenzia viene rieducata, perdendo pezzo per pezzo e il suo carico sessuale extra, per non parlare del fatto che viene gradualmente sostituita sempre più persistentemente dall'intellighenzia dei lavoratori e dei contadini in crescita, completamente materialista ...

Il movimento comunista dei bambini salverà l'infanzia dall'intossicazione sessuale precoce (e non è un prodotto della nostra Rivoluzione d'Ottobre), ecc. Ecc. Ovviamente, ora è il momento per una ristrutturazione organizzata delle norme sessuali. Il nostro pubblico permette l'inizio di questa ristrutturazione, richiede questa ristrutturazione, attende con impazienza quelle forze creative che saranno liberate dalla prigionia sessuale dopo questa ristrutturazione. Un vero amico della rivoluzione, un vero cittadino dell'URSS, ha il diritto di opporsi al miglioramento della sessualità?

Ma come iniziare, come realizzare questa "riforma del sesso"? Occorre un'iniziativa, un esempio, una dimostrazione. La nostra gioventù rossa dovrebbe essere l'istigatore del miglioramento della salute sessuale dei lavoratori e di tutta l'umanità, come in ogni altra cosa. Cresciuti nell'atmosfera eroica e sublimante della nostra rivoluzione, pieni di luminose gioie creative di classe in un modo che i giovani non hanno mai iniziato prima, si sbarazzeranno più facilmente della putrida inerzia sessuale del periodo di sfruttamento della storia umana. È lei che deve essere un'energica pioniera in questo settore, mostrando la strada per le giovani generazioni: il suo cambiamento.

Tra le discussioni eterogenee e accese che sono ora condotte dalla nostra gioventù rossa, tra i più diversi, in parte ridicoli ideali sessuali - almeno nello stile di Zhenya di Kollontaev o in uno spirito ascetico, secondo Tolstoj - un rivolo di regolamentazione di classe di desiderio sessuale, un rivolo di approccio scientifico e organizzato, rivoluzionario-espediente, professionale alla questione sessuale.

Non c'è dubbio che questo rivolo crescerà costantemente, assorbendo tutte le più sane ricerche ideologiche rivoluzionarie dei giovani nel campo del genere.

In alcuni luoghi, gruppi separati, audaci e forti stanno già cercando di legarsi a certe linee guida ferme nel campo della sessualità. In alcuni luoghi, dando l'esempio ad altri con il loro comportamento, cercano di attirare l'attenzione di altri compagni sui disturbi sessuali che stanno accadendo intorno. A volte, a contatto con la famiglia e le cellule locali di NOT'ovsk, sempre in stretto collegamento con la cellula del partito, con la cellula di Komsomol, cercano di trovare un metodo di influenza pratica su coloro che stanno violando troppo grossolanamente la risultante di classe nel campo della sesso. Anche la nostra arte rivoluzionaria e proletaria è impegnata in questo campo.

Ogni tanto il sindacato, il consiglio di partito, la commissione di controllo tagliano l'attenzione del pubblico con il messaggio che la linea di liceità sessuale finisce lì, ei giovani scuotono queste informazioni da soli, usandole in caso di necessità strategica - per reprimere gli impulsi troppo sfrenati intorno. Così - gradualmente, dal basso - le ricerche energetiche accumulano esperienza, formano un sistema di regole aziendali. L'autore non ha dubbi che il sistema di norme sessuali creato da questa pratica di massa, tentare dal basso, coincida sostanzialmente in tutto e per tutto con lo schema da lui dato sopra. Certamente sono possibili cambiamenti nei dettagli, aggiunte, opzioni, ma il diagramma non pretende di esaurire l'intero problema, cerca solo di dare una direzione.

I nostri figli - pionieri - saranno i primi a poter portare la questione della salute sessuale a risultati davvero seri. Dobbiamo iniziare con loro.

Qualche parola in più sulle responsabilità dei giovani rossi nell'area genitale. Molto le è stato dato, e quindi molto le sarà chiesto. La Rivoluzione d'Ottobre fu vinta a fatica dagli eroici quadri clandestini bolscevichi, che trascinarono le masse dietro di loro, che offrirono un numero colossale di pesanti sacrifici al benessere proletario. Questo è l'eroico fondo rivoluzionario che alimenta e continuerà ad alimentare la rivoluzione proletaria che si sta svolgendo andando più in profondità.

Quale eroico fondo hanno contribuito i nostri giovani alla rivoluzione? Finora, ovviamente, non è riuscita ancora a gestire molto in età, ma, in ogni caso, le possibilità immediate delle sue accumulazioni eroiche militari non sono così grandi - dopo tutto, la rivoluzione è entrata in un periodo relativamente pacifico per diversi anni.

Pertanto, non è un peccato se, tra le altre parti di questo fondo, i giovani danno anche un ricco contributo di modestia sessuale e di auto-organizzazione sessuale all'eroico fondo rivoluzionario sacrificale. Questo guarirà la nostra morale, ci aiuterà a formare combattenti di classe forti e creativamente saturi, questo ci permetterà di dare vita a un sano, nuovo cambiamento rivoluzionario, questo farà risparmiare molta preziosa energia di classe, che si sta già esaurendo in modo improduttivo troppo, a causa della nostra incapacità.

Per costruire, devi imparare a salvare in modo organizzato.

Brochure "Revolution and Youth", casa editrice della YM Sverdlov Communist University, 1924.