Come un mendicante ha lasciato un'eredità da un milione di dollari

"Kurt - Barattolo di latta". Era con questo soprannome che Kurt Degerman era conosciuto a Skelleftea, una piccola città svedese. La vita di questo mendicante non era diversa dal destino dei suoi colleghi. La sua dieta principale erano gli avanzi di cibo trovati nelle discariche; Degerman inoltre non spendeva per i vestiti, cercandoli nei contenitori della spazzatura.

I parenti hanno da tempo rinunciato a Degerman e avevano poco interesse per la sua esistenza. Si ricordavano di lui solo dopo la morte di Kurt. Ed è morto nel 2008 all'età di sessant'anni, dopo trent'anni di vagabondaggio tra le discariche. Fu allora che accadde la cosa più interessante. Si è scoperto che il mendicante ha fatto testamento durante la sua vita. Lasciò tutti i suoi beni al cugino, l'unica persona che periodicamente visitava e aiutava il "mendicante".

Tuttavia, cosa può lasciarsi alle spalle un senzatetto? Vestiti strappati e una piccola somma di denaro guadagnata dalla raccolta di lattine di birra? Non! Tutto si è rivelato molto più interessante. Il denaro che Degerman ha ricevuto per i materiali riciclabili, ha investito in oro e titoli. Inoltre, aveva un conto in banca solido e non in un pub.

Il testamento ha scioccato tutti coloro che conoscevano Kurt Degerman. Il mendicante aveva azioni e altri titoli per un valore di 8 milioni di corone svedesi, che è più di un milione di dollari. La cassetta di sicurezza conteneva 124 lingotti d'oro, il cui valore totale era di $ 300.000. Degerman ha tenuto altri 6.500 dollari su un conto bancario nella sua città natale.

Come potrebbe un mendicante raccogliere una tale somma? Qui i parenti iniziarono a lodare insieme il defunto. Secondo loro, Kurt aveva un vero talento come finanziere. Visitava regolarmente la biblioteca locale (per non spendere soldi sui giornali) e leggeva le notizie economiche. Pertanto, ero esperto in investimenti.

A proposito, i parenti iniziarono non solo a lodare Degerman, ma anche a dimostrare attivamente il loro diritto a una parte dell'eredità allettante. Ad esempio, lo zio del defunto ha detto che suo nipote era un po '"fuori di testa", il che significa che non poteva fare testamento, essendo sano di mente e di sobria memoria. I parenti non potevano dividere in modo indipendente l'eredità che era improvvisamente caduta su di loro e andarono in tribunale.

Il processo è durato 4 mesi, i suoi risultati non sono stati annunciati, è stato solo riferito che le parti erano soddisfatte. I parenti, dopo una tale decisione, hanno condiviso molto volentieri i loro ricordi di Kurt. Secondo loro, ha studiato bene a scuola e potrebbe fare una brillante carriera. Ma in seguito, Kurt Degerman non riuscì a ritrovarsi nella società e scelse di scendere nella scala sociale.