Fatti interessanti sui Cavalieri della Croce di San Giorgio

Fatti interessanti "Affari militari" Fatti interessanti sui Cavalieri della Croce di San Giorgio

  1. La Croce di San Giorgio è un premio dato ai ranghi inferiori dell'esercito russo per il loro coraggio dimostrato in battaglia. Allo stesso tempo, va notato che molti lo confondono con l'Ordine di San Giorgio, che è stato assegnato agli ufficiali. Solo dal 24 giugno 1917, soldati e marinai che svolgevano compiti di ufficiale in battaglia potevano ricevere questo ordine.
  2. La Croce di San Giorgio, o, come la chiamavano i soldati "Egoriy", fu istituita durante il regno dell'imperatore Alessandro I - nel 1807. Già il 2 giugno dello stesso anno ebbe luogo la prima assegnazione: Egor Ivanovich Mitrokhin divenne un cavaliere della Croce di San Giorgio, che si distinse nella battaglia con l'esercito francese vicino a Friedland.
  3. Nei primi anni la croce di San Giorgio non era divisa per gradi, era d'argento della 95a prova. I destinatari erano esentati dalle punizioni corporali, ma per colpa grave potevano essere privati ​​della "Yegoriy" con una decisione del tribunale.
  4. Solo il 19 marzo 1856 furono introdotti quattro gradi di lode. Le croci del 1 ° e 2 ° grado erano d'oro e il 3 ° e 4 ° grado erano d'argento. Prima della rivoluzione, circa 2.000 gradi inferiori dell'esercito imperiale russo divennero cavalieri a pieno titolo della Croce di San Giorgio. Durante la prima guerra mondiale, a causa di problemi finanziari nel paese, la quantità di oro nei premi di 1 ° e 2 ° grado fu ridotta. Il 26 maggio 1915, Nicola II emanò un decreto per abbassare il contenuto d'oro al 60 percento.
  5. Semyon Mikhailovich Budyonny, che divenne il comandante dell'Armata Rossa dopo la rivoluzione, fu premiato anche 5 volte. Dopo aver ricevuto un premio di 4 gradi, ne è stato presto privato per aver raggiunto un grado superiore. Ma, in seguito, ha ricevuto le croci di San Giorgio di tutti e 4 i gradi.
  6. In URSS, Budyonny ricevette anche il titolo di Eroe dell'Unione Sovietica. Oltre a lui, altri sei cavalieri di San Giorgio completi hanno meritato un simile premio.
  7. Il generale dell'esercito russo Mikhail Andreevich Miloradovich nel 1913 per la battaglia di Lipsia ricevette la Croce di San Giorgio del soldato per aver combattuto nelle stesse file con i suoi subordinati. Miloradovich morì nel dicembre 1825 in Piazza del Senato: il decabrista Kakhovsky gli sparò.
  8. Anche il grado inferiore, insignito della Croce di San Giorgio, riceveva un'aggiunta di un terzo allo stipendio. Dopo aver ricevuto una croce di grado successivo, un altro terzo. Così, lo stipendio dell'intero Cavaliere di San Giorgio fu raddoppiato. Dopo la morte del beneficiario, gli eredi hanno ricevuto il suo stipendio per un anno.
  9. Tra gli insigniti della Croce di San Giorgio c'è il cornetto Alexander Andreevich Alexandrov, che salvò l'ufficiale ferito. In effetti, sotto questo nome si nascondeva una ragazza di cavalleria Nadezhda Andreevna Durova, che poi salì al grado di capitano del personale.
  10. È interessante notare che il ministro della Guerra Alexander Fedorovich Kerensky ricevette la Croce di San Giorgio nel 1917. Inoltre, la ricompensa si è rivelata piuttosto interessante. Un certo procuratore distrettuale Vinogradov, che ha prestato servizio nel 3 ° Corpo d'armata caucasico, ha deciso di consegnare a Kerensky il suo premio in segno di merito "per la libertà della Terra di Ruskoy". Una delegazione del reggimento è arrivata a Pietrogrado per presentare la croce di San Giorgio. La stessa decisione è stata presa in una riunione dell'8 ° reggimento Zaamur. Kerensky ha ricevuto una croce di 4 ° grado con incisione. Ma Alexander Fedorovich ha consegnato il premio al generale Brusilov, dicendo che non si considerava degno, dal momento che non ha combattuto sui fronti della prima guerra mondiale.