Fatti interessanti sulla disoccupazione

Fatti interessanti »Società» Fatti interessanti sulla disoccupazione

  1. Gli scienziati hanno scoperto che la disoccupazione ha un effetto estremamente negativo sulla salute umana: l'autostima diminuisce drasticamente, il corpo inizia a invecchiare più velocemente e la minaccia di infarti e ictus aumenta in modo significativo.
  2. Negli anni Venti e Trenta del secolo scorso, scoppiò una terribile crisi negli Stati Uniti, chiamata Grande Depressione. Un residente su quattro del paese era disoccupato. Presidente degli Stati Uniti nel 1929-1933. era Herbert Hoover. Espressioni come "zuppa di Hoover" (cibo gratis per i poveri), "coperta di Hoover" (giornale) apparvero tra la gente. E per le strade apparvero i "carri di Hoover" - macchine rotte, attaccate ai cavalli.
  3. Senza fondi per pagare i viaggi, molti preferirono usare i tetti delle carrozze per viaggiare. Tali viaggi non sono sempre finiti bene - ci sono rapporti che più di 50.000 americani sono stati uccisi o feriti.
  4. Lo stato africano dello Zimbabwe è il leader mondiale nella disoccupazione. Circa il 90 per cento della popolazione di questo paese non ha un lavoro fisso. La situazione è quasi la stessa in Liberia.
  5. Il 13 marzo 1930, l'ultima borsa di lavoro nell'Unione Sovietica fu chiusa. È stato ufficialmente annunciato che l'URSS è diventato il primo stato al mondo in cui la disoccupazione è stata completamente eliminata. Nel suo discorso, Joseph Vissarionovich Stalin ha affermato che l'eliminazione della disoccupazione era uno dei compiti principali del primo piano quinquennale. L'ultimo lavoro è stato affidato a un fabbro di Mosca Mikhail Shkunov, dopo di che lo scambio ha cessato le sue attività.
  6. La Costituzione del 1936 affermava che il lavoro in uno stato socialista è "dovere e questione d'onore" di ogni cittadino normodotato. Sono state rafforzate le misure per combattere i parassiti. Inoltre, il parassitismo, secondo l'articolo 209 del codice penale RSFSR del 1960, è stato riconosciuto come evasione dal lavoro socialmente utile per più di quattro mesi consecutivi.

    Nel 1964, il poeta Joseph Brodsky fu condannato in base a questo articolo. Fu mandato in esilio per cinque anni. Il luogo di scontare la pena era il villaggio di Norinskaya nella regione di Arkhangelsk.

  7. L'economista inglese William Beveridge una volta paragonò la disoccupazione a un mal di testa. Secondo lo scienziato, è altrettanto “faticoso e spiacevole”. Beveridge ha sostenuto che nessuno stato al mondo può essere definito prospero fino al momento in cui il problema della piena occupazione della popolazione non sarà risolto.
  8. La ​​California è chiamata "Golden State". Fu qui che iniziò la famosa "corsa all'oro" nel 1848, quando le pepite di questo prezioso metallo furono scoperte sul fiume americano. Ma non tutto è così roseo: il tasso di disoccupazione in California è significativamente più alto della media degli Stati Uniti. Solo negli ultimi anni la situazione ha cominciato a migliorare gradualmente.
  9. La Svizzera ha tenuto un referendum nel 2016 sul pagamento di 2.500 franchi a ciascun residente del paese, indipendentemente dal fatto che la persona sia occupata o meno. Sorprendentemente, la maggioranza degli svizzeri ha votato contro, affermando che ricevere una simile indennità avrebbe costretto le persone a rifiutarsi di lavorare. Tuttavia, gli oppositori sostengono che una persona è un essere sociale, per il quale il lavoro è un bisogno consapevole.