Come facevano il bagno i prudenti del XIX secolo

"Oh, questa gioventù moderna!" - dicono le nonne, lamentandosi della libera morale del nostro tempo. - "Adesso nel nostro tempo ..." E davvero, com'era un secolo fa o poco prima ai tempi dei vestiti lunghi e dei balli. Tocchiamo un argomento così quotidiano come il nuoto. Sorprendentemente, nel XVIII e XIX secolo, le donne non potevano semplicemente indossare il costume da bagno e prendere il sole sulla spiaggia. A quel tempo era in vigore un'etichetta balneare molto strana, che doveva essere osservata senza dubbio da tutti, nessuno escluso. Era considerato il massimo dell'indecenza se una donna appariva sulla spiaggia in costume da bagno, quindi venivano utilizzate macchine da bagno speciali, che saranno discusse in questo articolo.

Sai come le donne nuotavano nel mare diversi secoli fa? Sorprendentemente, nel XVIII e XIX secolo, le donne non potevano semplicemente indossare il costume da bagno e prendere il sole sulla spiaggia. A quel tempo era in vigore un'etichetta balneare molto strana, che doveva essere osservata senza dubbio da tutti, nessuno escluso. Era considerato il massimo dell'indecenza se una donna appariva sulla spiaggia in costume da bagno, quindi venivano utilizzate macchine da bagno speciali, che saranno discusse in questo articolo.

Per aiutare le donne a mantenere la loro modestia e dignità, è stata creata una semplice invenzione chiamata Bathing Machine. Sembrava una capanna da spiaggia, ma più grande e dotata di ruote. Una donna poteva entrare in questa cabina e trasformarsi in un costume da bagno molto più modesto rispetto agli standard odierni.

La Bathing Machine veniva spostata direttamente in mare con l'ausilio di un cavallo, e talvolta anche manualmente da appositi carrettieri. Non appena la cabina era in mare, il bagnante poteva aprirsi e tuffarsi in acqua lontano da occhi indiscreti sulla spiaggia. Alcune auto erano dotate di una tenda di tela che cadeva direttamente in acqua e creava una zona piscina chiusa. Il bagnante era solitamente accompagnato da una donna forte, i cui compiti includevano aiutare fuori dalla macchina da bagno. Se una donna non sapeva nuotare (che era il caso più spesso), una corda forte era legata intorno alla sua vita, legando l'altra estremità al furgone.

Le macchine da bagno debuttarono in Gran Bretagna intorno al 1750 e si diffusero negli Stati Uniti, in Francia e in Germania. Con il mutare dei valori morali, nel 1900 il numero delle macchine da bagno diminuì notevolmente. Durante gli ultimi giorni della loro esistenza, le leggi sui bagni erano allentate, uomini e donne spesso usavano queste cabine insieme. Dopo gli anni '20, questa pratica è scomparsa del tutto. La storia della moda è cambiata nel corso dei decenni e le donne hanno iniziato a indossare costumi da bagno completamente diversi.