Interessante sull'esecuzione con sedia elettrica

Nel 1889, il governo americano giunse alla conclusione che l'esecuzione per impiccagione non era umana e fu creata una commissione speciale per scegliere una nuova forma più indolore di uccidere i criminali. È qui che Thomas Edisson, a quel tempo già uno scienziato piuttosto di successo (inventò i generatori DC) e un uomo d'affari, apparve con una proposta di uccidere i prigionieri con scosse elettriche. Dopo una serie di esperimenti ed esperimenti su cani e gatti, il 1 gennaio 1889 il governo approvò lo "Electric Execution Act" nello stato di New York. Il 6 agosto 1890, William Kemmler fu il primo al mondo ad essere fulminato nella prigione di Auburn per aver ucciso sua moglie con un'ascia. Nel decennio successivo, è stato legalizzato in più di dieci stati ed è diventato l'arma di esecuzione più popolare in America. In poco più di cento anni di utilizzo, più di 4.300 persone sono state giustiziate sulla sedia elettrica. I prigionieri americani lo chiamano "mamma gialla" o "vecchio affumicatoio". La persona è fissata su una sedia di metallo speciale e l'elettricità alternata di 2500 V, 5 A viene fatta passare attraverso di essa per diversi minuti. Nonostante la propaganda di una morte indolore, a volte il condannato inizia a fumare, obsera e scrivere per se stesso durante l'esecuzione. Dopo il 1976, gli Stati Uniti passarono all'iniezione letale. La motivazione principale alla base di questa decisione è stata che la sedia elettrica è troppo costosa da usare. Ormai, la sedia elettrica può essere utilizzata in 13 stati, inoltre, il prigioniero stesso può scegliere da solo il tipo di esecuzione.