Chi sono i titushki

La parola "tityshki" è nata nel maggio 2013 in Ucraina ed è diventata popolare sei mesi dopo sullo sfondo degli eventi del cambio di potere in questo paese. Cominciarono così a chiamare i giovani di corporatura atletica, segretamente usati a fini politici come mercenari per organizzare provocazioni violente, risse e altre azioni con l'uso della forza fisica. Successivamente, questo termine, portando indubbiamente una connotazione negativa, si è diffuso a tutte le parti in conflitto. I provocatori (inclusi gli atleti) sono usati per azioni di potere dimostrativo da varie forze politiche in Ucraina, mentre i rappresentanti dei circoli filo-governativi e gli iniziatori delle proteste di strada di massa usano il termine "titushki" in relazione ai loro avversari

E i titushki iniziano il loro dal nome dell'atleta di Belaya Tserkov Vadim Sergeevich Titushko, che il 18 maggio 2013 a Kiev, prima ha sorvegliato un raduno del Partito delle Regioni con gli amici, quindi ha partecipato a lotte contro l'opposizione e ha attaccato i giornalisti Olga Snitsarchuk e Vladislav Sodel. L'attacco è stato filmato da fotoreporter, che è servito come prova principale della sua colpevolezza in tribunale.

Titushko Vadim Sergeevich 1993 anno di nascita. Un soprannome tra amici - "Vadik rumeno", un membro del club sportivo Belaya Tserkov "Budo". Pratica arti marziali dall'età di 8 anni, odia i gopnik, sostiene Euromaidan. Secondo lo stesso Vadik, durante il conflitto non ha picchiato nessuno, ma si è semplicemente difeso.

Vadim è stato condannato e ha ricevuto una pena detentiva di 3 anni, ma la pena è stata modificata in 2 anni di libertà vigilata. Ben presto, i giornalisti hanno identificato una serie di altri partecipanti all'attacco ai manifestanti e ai giornalisti. Nonostante il tentativo degli avvocati di Vadim Titushko di vietare la parola "titushki", la parola si è bloccata nella circolazione linguistica con un significato negativo