Scala di Apgar: un metodo per valutare i neonati

Nel 1952, al 27 ° Congresso Annuale degli Anestesisti, l'anestesista americana Virginia Apgar presentò per la prima volta ufficialmente il sistema per valutare lo stato di un neonato nei primi minuti di vita, da lei sviluppato. Questo è un metodo semplice per la valutazione iniziale delle condizioni di un bambino dopo la nascita immediata, che viene ancora utilizzato oggi.

La scala presuppone un'analisi sommaria di cinque criteri, ciascuno dei quali è valutato in punti interi da zero a due inclusi. Il risultato della valutazione può essere compreso tra 0 e 10. Per facilità di percezione, prendiamo la trascrizione inglese APGAR: ogni lettera corrisponde a una certa caratteristica.

A - attività - tono muscolare e attività. In un neonato sano, gli arti sono piegati sul corpo, i pugni sono chiusi. Si muove attivamente, si sforza di "scappare" dalle mani dell'ostetrica.

P - impulso - impulso. La normale frequenza cardiaca di un neonato è di 130-140 battiti al minuto. Con una frequenza del polso> 100 battiti al minuto, vengono impostati 2 punti, <100 battiti al minuto - 1 punto, nessun battito cardiaco - 0 punti.

G - risposta alla smorfia - la presenza e la gravità dei riflessi incondizionati che sono obbligatori per i neonati.

A - aspetto: il colore della pelle, l'aspetto del bambino. Il colore della pelle normale per un neonato è di varie sfumature di rosa, dal luminoso al pallido. La presenza di cianosi (cianosi) e il grado della sua gravità danno luogo a una diminuzione del punteggio.

R - respirazione - respirazione, pianto di un neonato. Se il bambino ha pianto subito dopo la nascita, il suo pianto è forte e acuto - 2 punti. Debole pianto, squittio, diminuzione della frequenza respiratoria - 1 punto. Mancanza di urla e respiro - 0 punti.

I bambini con un punteggio compreso tra 7 e 10 sono considerati buoni o eccellenti e di solito richiedono solo cure di routine; coloro che hanno ottenuto da 4 a 6 punti sono in condizioni soddisfacenti e potrebbero aver bisogno solo di alcune procedure di rianimazione; e quelli con un punteggio inferiore a 4 hanno bisogno di assistenza immediata per salvare le loro vite. Un tempo si credeva che i bambini i cui risultati rimanevano bassi 5 minuti dopo la nascita fossero condannati ad avere problemi neurologici in futuro, ma studi recenti hanno dimostrato che la maggior parte di questi bambini crescono normali e completamente sani.

Il punteggio di Apgar è uno dei tre parametri, insieme al peso e all'altezza, che vengono segnalati ai genitori di un neonato.