Fatti interessanti sul western sovietico "The Man from the Boulevard des Capucines"

La sceneggiatura di Eduard Akopov per il film "L'uomo di Boulevard des Capucines" è rimasta sullo scaffale per cinque anni interi, e nessuno dei registi sovietici aveva fretta di filmarla. Nel cinema domestico, i film western non venivano girati spesso e il lavoro era su larga scala. Alla fine, Alla Surikova si è interessata alla sceneggiatura, tuttavia, a una condizione, girerà la foto solo se potrà approvare Andrei Mironov per il ruolo principale.

Surikova ha esortato Mironov ad accettare, non ha visto nessun altro nel ruolo di Mr. Fest. Ma lo stesso Mironov era impegnato in quel momento. Solo dopo aver letto la sceneggiatura, era ansioso di recitare in questo film, l'immagine del nobile propagandista del cinema, John Fest, lo ha chiaramente affascinato.

Nikolai Karachentsov è stato progettato per il ruolo del gangster Black Jack. E l'attore stesso ha improvvisamente annunciato che questo ruolo non gli interessava. Interpretare Billy King è tutta un'altra cosa. Ma, secondo il piano del regista, King avrebbe dovuto essere interpretato da un attore dimensionale che, dal suo stesso aspetto, terrorizzava coloro che lo circondavano. Ma a Karachentsov è stato permesso di testare. Su di loro, era così convincente che ha ottenuto il ruolo di King.

Un'intera "costellazione" di eminenti attori sovietici è stata coinvolta nelle riprese, ma molti di loro sono comunque finiti "in mare". Ad esempio, Frunzik Mkrtchyan è stato progettato per il ruolo del leader degli indiani e il ruolo del becchino, che è diventato un critico cinematografico, Armen Dzhigarkhanyan. Ma non sono riusciti a scegliere il momento per le riprese. Invece di questi attori, sono stati invitati Spartak Mishulin e Lev Durov. Anche Alexei Zharkov, il principale candidato per il ruolo di Billy King, non era nella foto. Lo stesso Zharkov era molto turbato dal fatto che un altro attore fosse stato approvato.

Oleg Tabakov ha preso parte alle riprese, ha interpretato il ruolo del barista Harry. Ma, nel tempo, era limitato, quindi gli episodi con la sua partecipazione sono stati girati in modalità di emergenza. Insieme a Oleg Pavlovich, suo figlio Anton è apparso nel film, che ha ottenuto il ruolo cameo di Bobby, il collezionista di biglietti.

Secondo lo scenario, Mr. Fest arriva nella città di provincia di Santa Carolina, che ha affascinato tutti i residenti con il cinema. Ma la sparatoria stessa è avvenuta lontano dal selvaggio West. Lo scenario è stato installato in Crimea, dove la troupe cinematografica ha lavorato nel 1986. A proposito, c'è una piccola imprecisione nel titolo del film: il boulevard parigino, dove si sono svolte le prime proiezioni di film al mondo, si chiamava Boulevard des Capucines, non Cappuccini.

Dal momento che i film western non sono stati praticamente girati in Unione Sovietica, sono sorti grossi problemi con gli oggetti di scena. Non erano disponibili né selle da cowboy, né Colts, né vestiti. Ho dovuto raccogliere tutto "dal mondo su una corda", qualcosa è stato portato dalla Cecoslovacchia, qualcosa è stato trovato nel nostro paese, i cactus sono stati dipinti e cappelli e vestiti sono stati cuciti con urgenza a Mosfilm.

E il titolo provvisorio della sceneggiatura era diverso. Si supponeva che sarebbe uscito il film "Dieci gocce prima dello scatto". Ma in Unione Sovietica in quegli anni c'era una campagna anti-alcol su larga scala, quindi un nome del genere avrebbe sollevato molte domande. Di conseguenza, il nome originale è diventato solo una frase che il farmacista interpretato da Mikhail Svetin pronuncia nel film.

L'intera città di Santa Carolina è stata realizzata con assi di compensato da decoratori. Il forte vento ha causato molti problemi, il "castello di carte" spesso è crollato sotto la sua pressione. Dovevano essere rafforzati con pali di legno. La città è stata costruita rapidamente e rapidamente ha cessato di esistere, è stata bruciata dopo la fine delle riprese.

Il film aveva un numero enorme di scene di battaglia, quindi molti stuntman dovevano essere coinvolti, il più famoso dei quali era Alexander Inshakov. Durante un combattimento nel saloon, gli eroi rompono facilmente le bottiglie l'uno sulla testa dell'altro. Tali acrobazie erano pericolose anche per stuntmen esperti. Pertanto, le bottiglie sono state realizzate con una resina speciale. Si sono rotti molto facilmente, senza fare del male a nessuno.

Nikolai Karachentsov si è sforzato di eseguire tutti i trucchi da solo. E li ha affrontati perfettamente. Il suo impulso non si è raffreddato anche dopo che si è rotto un dito del piede su una gamba durante una delle riprese.

L'atletico figlio di un capo nativo americano, che "non aveva ancora festeggiato la sua sedicesima primavera", era in realtà molto più vecchio. Questo ruolo è stato interpretato dal famoso atleta Yuri Dumchev, l'ex detentore del record mondiale nel lancio del disco. La sua altezza era di circa due metri e il suo peso era di quasi 150 chilogrammi.

Il 23 giugno 1987, la prima del film The Man from the Boulevard des Capucines ha avuto luogo nel cinema Mir della capitale. Il film ha rapidamente guadagnato popolarità tra gli spettatori, le sale erano sovraffollate. E due mesi dopo l'uscita del western sovietico sugli schermi, il paese ha salutato l'attore protagonista, l'attore Andrei Mironov. Morì il 16 agosto a Riga, dove in quel periodo era in tournée con il Theatre of Satire. È stato per il ruolo di Mr. Festus che la rivista "Soviet Screen" ha riconosciuto Andrei Mironov come il miglior attore del 1987. Già postumo.