Goiko Mitic - il principale "indiano" nell'URSS

I film sugli indiani erano estremamente popolari nell'Unione Sovietica. Questo è comprensibile, perché hanno raccontato dell'eroica lotta della popolazione indigena d'America con i conquistatori dalla faccia pallida. Chi era l '"indiano" più popolare in URSS? Ovviamente, Goiko Mitic è un uomo in cui non c'era una goccia di sangue indiano.

Il futuro attore è nato in Jugoslavia nel 1940. Serbo per nazionalità. Durante l'occupazione tedesca, il padre di Gojko Mitic si unì al distaccamento partigiano e presto morì. L'educazione di Goiko e di suo fratello Dragan cadde sulle spalle della madre e dei nonni. Cresciuto in una famiglia di contadini, Goiko si distingueva per la buona salute, quindi, dopo essersi diplomato, decise di entrare all'Istituto di educazione fisica di Belgrado. Non ha mai sognato una carriera come attore.

Possiamo dire che Goiko è arrivato sul set per caso. Il povero studente aveva bisogno di soldi, così decise di fare un po 'di soldi in uno studio cinematografico, dove servivano stuntman. Fu prontamente accettato, gli anni di studio all'istituto di cultura fisica non furono vani e la figura del ragazzo poteva competere con i bodybuilder titolati.

Nel 1961 esce il film "Lancillotto e la regina", il ruolo di Mitich è episodico, ma i produttori lo notano. Hanno deciso che il giovane atleta ha tutte le possibilità di diventare un attore famoso, e non si limita a recitare acrobazie e piccoli ruoli.

Perché Goiko Mitic è diventato popolare a immagine dell'indiano? I motivi sono diversi: ad esempio, i registi hanno notato che esteriormente Mitic è molto simile a un indiano. Ma una somiglianza non era sufficiente, l'interpretazione di tali ruoli richiedeva una buona forma fisica dell'attore. Ad esempio, per essere sicuri in sella. Per Mitich, questo non era un problema, è cresciuto nel villaggio e si è seduto per la prima volta su un cavallo all'età di sei anni.

Cos'altro era richiesto a un attore - un "indiano"? Guida la canoa con sicurezza. E qui Goiko Mitic era adatto a tutti gli effetti: faceva parte della squadra nazionale di canottaggio jugoslava, inoltre era impegnato in alpinismo e sapeva tirare con l'arco. Nel 1966, Mitic si trasferì nella Germania dell'Est per lavorare presso lo studio cinematografico DEFA.

Nel 1966, ha recitato nel film "Sons of the Big Dipper", l'anno successivo nel film più popolare con la sua partecipazione - "Chingachgook - Big Snake". Ebbene, poi i film si susseguivano: "Il sentiero del falco", "Lupi bianchi", "Osceola". Tutte le immagini sono persino difficili da ricordare. Ma i registi erano sicuri di una cosa: girare Gojko Mitic in un altro film sugli indiani è già una garanzia di successo.

Probabilmente, in nessun altro paese al mondo Goiko Mitic ha goduto di una tale popolarità come nell'Unione Sovietica. Era paragonabile solo ad Arnold Schwarzenegger alla fine degli anni Ottanta, quando migliaia di ragazzi sovietici andavano sulle "sedie a dondolo" per diventare come "Iron Schwarz". È interessante notare che negli anni Sessanta e Settanta il bodybuilding nel nostro paese non era particolarmente apprezzato, ma per Mitich è stata fatta un'eccezione. La rivista "Soviet Screen" ha anche pubblicato una serie di esercizi che hanno permesso a Mitich di mantenere una forma eccellente.

L'attore stesso ha detto di non aver mai fumato, quindi filmare con la "pipa della pace" è stato un tormento per lui. A proposito, l'attore parlava correntemente il russo, come gli insegnava a scuola.

A poco a poco, l'interesse per i film con un tema indiano ha iniziato a svanire e l'attore è passato alle riprese in serie. Ma il pubblico sovietico lo ha ricordato, prima di tutto, come l '"indiano" Goyko Mitic.