Taverna Testova - un paradiso per buongustai

La vecchia Mosca era famosa per le sue taverne. Secondo le statistiche, che "sanno tutto", alla fine del XIX secolo circa 19.000 persone erano impiegate nell'industria delle taverne di Mosca. E le tre più famose erano la "Grande taverna Patrikeevsky", che si trovava nell'Okhotny Ryad nella casa del mercante Patrikeev. Ma hanno chiamato questa istituzione più spesso con il nome del suo proprietario - "Taverna Testova".

Ivan Yakovlevich Testov nacque nella provincia di Yaroslavl nel 1833 e all'età di 10 anni andò a lavorare come lavapiatti nella taverna di Mosca di Gurin. Qui il ragazzo ha attraversato una scuola dura, ma all'età di 18 anni era già cresciuto nella posizione di un (cameriere) sessuale. E da anziano, lui stesso iniziò a insegnare ai colleghi compatrioti Yaroslavl che venivano a Mosca per guadagnare soldi.

Ma Ivan Testov aveva un sogno: aprire la sua taverna. Anche la nuova posizione di impiegato capo non poteva tenerlo lontano da Gurin. Nel 1968, Testov decise di affittare una stanza dal milionario Patrickev, dove iniziò la sua attività. Ben presto superò in popolarità il suo ex mentore Gurin, i piatti della cucina russa della taverna Testov divennero così popolari a Mosca che spesso era semplicemente impossibile trovare un tavolo vuoto. Anche i dipendenti sono stati sottoposti a un rigoroso processo di selezione.

Zuppa di gamberi con torte, maialini di prova, kulebyaku ripieni in 12 livelli, botvinia con pesce bianco: questo non è un elenco completo dei piatti offerti qui ai buongustai di Mosca. Tuttavia, la fama dell'istituzione andò ben presto ben oltre Mosca. Secondo il famoso cronista di Mosca Vladimir Gilyarovsky, i proprietari terrieri provinciali che portavano i loro figli a Mosca alla fine dell'estate per studiare avevano una tradizione: cenare da Testov. C'erano anche importanti funzionari di San Pietroburgo e persino della famiglia reale quando arrivarono a Mosca. Ciò diede a Testov nel 1878 il diritto di appendere l'iscrizione sopra l'ingresso: "Fornitore della corte suprema".

Fyodor Ivanovich Chaliapin era un grande fan del test rastegaev. Anche Nikolai Ivanovich Pastukhov, direttore del quotidiano Moskovsky Listok, era un visitatore abituale. Fu nella taverna di Testov che nel 1883 convinse il giovane scrittore Cechov a collaborare alla sua pubblicazione, che divenne egli stesso un ospite frequente di Testov.

Cechov ha descritto la taverna di Testov nella sua storia "Il francese sciocco". Lo straniero Purqua, in attesa della colazione ordinata, ha guardato il vicino che ha ordinato cinque frittelle! Tuttavia, il vicino non si è fermato a questa porzione veloce e ha fatto un nuovo ordine: altri quindici pancake! Il francese decise che il suo vicino aveva deciso di suicidarsi e iniziò a persuaderlo a non commettere un atto avventato.

Un tavolo speciale al Testov's era destinato al milionario Ivan Chizhov, un potente vecchio di statura enorme. È venuto a una certa ora, la sua cena è durata due ore, il milionario, tra un piatto di portata, è riuscito addirittura a fare un tranquillo pisolino mentre era seduto a tavola. Chizhov, il più delle volte, ordinava beluga, storione, caviale, zuppa di gamberi, abitante del villaggio, maiale fritto e, naturalmente, porridge di Guryev. Come amava dire Chizhov, dal cibo russo "la pancia non fa male".

E il 12 gennaio, tutte le locande e i ristoranti di Mosca erano destinati a insegnanti, laureati e studenti dell'Università di Mosca. Fu in questo giorno del 1755 che fu firmato un decreto sull'apertura della prima università del paese a Mosca. Lo stesso Cechov era uno studente della facoltà di medicina. Secondo i suoi ricordi, tutti in città bevvero quel giorno, tranne il fiume Moscova. L'unica cosa che l'ha salvata è che in quel momento stava gelando.

Una caratteristica distintiva delle taverne di quel tempo: quasi da nessuna parte le prostitute venivano pagate. Dovevano nutrirsi di mance, che erano state lasciate da visitatori generosi o dal fatto che avevano segretamente inserito un importo extra nell'ordine. Testov è diventato uno dei primi albergatori a pagare gli stipendi. È vero, anche i requisiti erano elevati.

E lo stesso Ivan Yakovlevich Testov divenne una persona piuttosto influente in città. Negli anni Settanta e Ottanta è stato eletto vocale della Duma della città di Mosca. Inoltre, era membro della Deputazione delle taverne della città di Mosca. A Mosca, aveva la sua casa in Tikhvinskaya Street e una dacia a Sokolniki. Ora nella capitale, la piattaforma ferroviaria Testovskaya e la strada Testovskaya nel distretto di Presnensky gli ricordano. Il famoso coro zingaro viveva lì, esibendosi in una taverna.

Ivan Yakovlevich Testov morì nel 1913 (secondo altre fonti - nel 1911). Dopo la sua morte, gli eredi organizzarono una casa commerciale “Testova I.Ya. figli maschi ". E la taverna stessa divenne "Ristorante di Testov". Allo stato attuale, anche l'edificio non è sopravvissuto alla leggendaria taverna. Nell'ottobre 1961, quando si tenne a Mosca il XXII Congresso del PCUS, in questo luogo ebbe luogo l'inaugurazione del monumento a Karl Marx, costituito da un blocco di granito del peso di 160 tonnellate. Alla cerimonia hanno partecipato la più alta leadership del partito dell'Unione Sovietica.