Fatti interessanti sul grano saraceno

Molti russi considerano il grano saraceno il loro cibo nazionale, perché in nessun altro paese al mondo ha ricevuto tale distribuzione come in Russia. Nel frattempo, la terra natale del grano saraceno è considerata l'India settentrionale, dove veniva chiamato "riso nero". Esiste una connessione tra le parole "Grecia" e "grano saraceno"? C'è, e quello più diretto. Dall'India, il grano saraceno arrivò a Bisanzio, e poi divenne noto alle tribù slave, grazie ai monaci e ai mercanti greci.

In Russia, il grano saraceno ha guadagnato rapidamente popolarità grazie al suo gusto unico e all'alto valore nutritivo. Era chiamato il cibo degli eroi. E durante il tempo del grande comandante Alexander Vasilyevich Suvorov, il grano saraceno era la base della dieta del soldato.

Negli Stati Uniti, il grano saraceno non viene praticamente mangiato, ma a volte questo cereale si trova nei negozi. I principali acquirenti sono emigrati russi e turisti, che restano legati al loro piatto preferito all'estero.

I biologi dicono che il grano saraceno è un prodotto ecologico. Non può essere modificato geneticamente. Inoltre, il grano saraceno non ha bisogno di fertilizzanti chimici e cresce bene senza di loro. È vero, la resa di questa coltura è bassa, 8-10 centesimi per ettaro, mentre il riso produce almeno 60 centesimi dalla stessa area. Forse è per questo che il grano saraceno non si è diffuso in Asia. Ma in Russia viene prodotta quasi la metà del raccolto mondiale di grano saraceno.

Un tempo in Inghilterra si coltivava molto grano saraceno. Principalmente a causa del miele di grano saraceno venduto in Francia. E la maggior parte del cereale stesso è andato a nutrire i fagiani. Anche il miele di grano saraceno era popolare nel nostro paese. Si diceva che facesse bene all'anemia e donasse al viso un colorito sano. Non è difficile distinguere un tal miele: è il più scuro di tutti i tipi di miele.

Un fatto interessante che chiunque può verificare. Si ritiene che se il grano saraceno è ben maturo e adeguatamente essiccato, mille chicchi peseranno esattamente 20 grammi. E non un grammo in più o in meno.

Come accennato in precedenza, il grano saraceno ci è arrivato dall'India, quindi è una cultura termofila. L'hanno seminato in Russia solo quando fa caldo e la terra si riscalda bene. Non prima del 13 giugno, quando è stato celebrato il giorno dell'Akulina del grano saraceno. Si credeva che dopo questo giorno il grano saraceno potesse essere seminato in qualsiasi giorno, ma non oltre il 20 giugno, altrimenti non avrà il tempo di maturare prima dell'inizio delle gelate autunnali.

In Russia, questa cultura si chiama grano saraceno. E come si chiama nella stessa Grecia? In modo diverso: grano turco. E in Germania ha messo radici un altro nome: "noce di faggio", poiché i chicchi di grano saraceno assomigliano davvero alle noci di un faggio in forma.

Nella Russia zarista, il grano saraceno era molto economico, circa la metà del prezzo del grano. Pertanto, tutti i segmenti della popolazione potrebbero permettersi il porridge di grano saraceno. Vladimir Gilyarovsky, descrivendo la vita della vecchia Mosca, ha menzionato il popolare grano saraceno, qualcosa tra una frittella e una torta. Le uova crude sono state aggiunte al porridge di grano saraceno viscoso, disposte su una teglia e cotte al forno.

I guaritori tradizionali consigliano un modo originale per sbarazzarsi dell'insonnia. Hai solo bisogno di riempire il cuscino con la buccia di grano saraceno. Questo non solo migliora il sonno, ma rilassa anche perfettamente i muscoli del collo, protegge dal pizzicamento del nervo cervicale.