Fatti interessanti sull'Everest

L'Everest è la montagna più alta del nostro pianeta, la sua vetta si trova ad un'altitudine di 8848 metri sul livello del mare. La montagna ha preso il nome in onore dell'inglese John Everest, il capo del servizio di geodesia dell'India britannica a metà del XIX secolo.

Everest ha molti altri nomi. In Tibet, ad esempio, il picco è chiamato Chomolungma, che significa "Dea-Madre delle Nevi", e in Nepal - Sagarmatha (Madre dell'Universo).

La prima misurazione dell'altezza di questo gigante di montagna fu effettuata nel 1856. Si è scoperto che era 29.000 piedi. Per evitare accuse di approssimazione dei calcoli, poiché il numero si è rivelato rotondo, la cifra ufficiale è stata nominata 29.002 piedi.

Alla fine del 20 ° secolo, l'Everest è stato misurato utilizzando la tecnologia moderna. Si è riscontrato che l'altezza della vetta è di 25 metri più alta di quanto generalmente accettato. Ma questi dati non sono riconosciuti come ufficiali.

I primi conquistatori dell'Everest furono lo scalatore neozelandese Edmund Hillary e lo Sherpa Tenzing Norgay. Salirono in vetta il 29 maggio 1953 e trascorsero qui 15 minuti. Hillary ha fotografato il suo compagno sull'Everest, ma non c'è nessuna fotografia del neozelandese nel punto più alto del pianeta: gli sherpa non sapevano come usare una macchina fotografica.

Ora devi pagare per il diritto di scalare l'Everest. Un permesso di arrampicata dalla parte del Tibet costa $ 5.500 per un gruppo di 20 persone. E in Nepal, il costo è molto più alto: $ 50 00. Allo stesso tempo, la dimensione del gruppo non dovrebbe superare le 7 persone.

Nel 1978, gli alpinisti Reinhold Messner e Peter Habeler furono i primi a scalare l'Everest senza l'uso di maschere di ossigeno.

La prima donna a scalare l'Everest è stata l'americana Stacy Ellison di Portland. Questo è successo il 29 settembre 1988.

Secondo varie fonti, da 150 a 200 persone morirono mentre scalavano l'Everest. La maggior parte dei cadaveri degli alpinisti rimase per sempre nel luogo della morte. Ciò non è causato dall'insensibilità dei loro compagni, ma dall'incapacità di abbattere i morti. Questo è fisicamente impossibile per le persone e anche l'uso dell'aviazione in questi casi è inutile.

In estate la temperatura in vetta non supera mai gli 0 gradi e in inverno può scendere fino a -60 gradi. La velocità del vento qui può raggiungere i 55 metri al secondo.

Si sono accumulati così tanti detriti sulle pendici dell'Everest che può essere tranquillamente definita la discarica montuosa più alta del pianeta.

Nel 2008, i dipendenti del Tibetan Environmental Protection Bureau hanno raccolto circa 8 tonnellate di spazzatura sul Monte Everest.

Il governo del Nepal nel 2014 ha approvato una legge secondo la quale ogni scalatore che va alla conquista del Monte Everest deve raccogliere almeno 8 chilogrammi di spazzatura quando scende dalla cima. Forse in questo modo sarà possibile riportare l'ordine al "vertice del mondo".