Fatti interessanti sulla città degli spazzini

Manshiyat Nasir, conosciuta anche come la città degli spazzini, è un quartiere cristiano copto alla periferia del Cairo, in Egitto, la cui popolazione raccoglie i rifiuti in tutta la città per il successivo riciclaggio e smaltimento. Questo quartiere ospita circa 40.000 persone che vengono selezionate in Egitto in un gruppo sociale speciale: gli Zabbalin o i netturbini.

Il distretto è emerso nel 1969 quando il governo della città del Cairo ha ordinato a tutti i netturbini di concentrarsi in un luogo vicino alle colline di Mokattam (in arabo: Al-Mokattam) alla periferia orientale della cittadella di Saladino, la cittadella del Cairo.

La raccolta, lo smistamento e il riciclaggio dei rifiuti è un'attività a conduzione familiare e genera un reddito relativamente buono per gli standard locali per coloro che ci lavorano.I proprietari di case pagano una certa tariffa ai raccoglitori per rimuovere la spazzatura dal loro territorio. Lo Stato non regola in alcun modo questa attività, ma non la impedisce neanche.

Una tipica casa in un blocco ha più piani: al piano terra ci sono ampi locali per lo smistamento e l'imballaggio dei rifiuti, i piani superiori sono residenziali. Sui tetti di molte case vengono immagazzinate balle e pacchi di materiali riciclabili selezionati e pronti per l'esportazione. Alcune case hanno piattaforme metalliche per l'incenerimento dei rifiuti non riciclabili.

I rifiuti alimentari sono usati come mangime per i maiali, motivo per cui i musulmani considerano tali attività "impure" per se stessi.

Questo sistema arcaico, tuttavia, è riconosciuto come uno dei più efficaci al mondo: gli Zabbalin riciclano fino all'85% dei rifiuti raccolti. L'attività specifica della maggior parte della popolazione del quartiere genera un odore sgradevole persistente che aleggia ovunque. Anche l'incenerimento all'aperto di alcuni rifiuti contribuisce all'inquinamento atmosferico al Cairo, considerato uno dei peggiori al mondo da questo parametro. Tuttavia, questo stato di cose è un compromesso forzato nelle condizioni di questa enorme metropoli, poiché anche uno smaltimento manuale così primitivo, secondo concetti moderni, consente di mantenere pulita la città, cosa molto importante in un clima caldo.