Fatti interessanti su GUM a Mosca

GUM - il più grande centro commerciale di Mosca, è stato aperto il 2 dicembre 1893. A quel tempo, era il più grande stabilimento commerciale non solo in Russia, ma in tutta Europa. Allora questa istituzione si chiamava Upper Trading Rows. Nel 1889, il concorso per il miglior progetto, vinto dal famoso architetto Alexander Pomerantsev, si concluse e la cerimonia inaugurale ebbe luogo il 21 maggio 1890. In totale, fino a 3.000 lavoratori sono stati coinvolti nella costruzione. L'edificio stesso è stato spesso chiamato in seguito "la città del capitalismo commerciale russo". Per la sua costruzione furono spesi circa cinque milioni di rubli.

Durante la demolizione delle vecchie file commerciali, sono stati scoperti alcuni oggetti che hanno attirato l'attenzione di storici e archeologi. Ad esempio, le fondamenta delle camere del XVI secolo, armature militari, armi e molte monete dell'era dello zar Alessio Mikhailovich.

All'apertura della Upper Trading Rows hanno partecipato il governatore generale di Mosca, il granduca Sergei Alexandrovich e sua moglie. Decine di migliaia di acquirenti venivano qui ogni giorno. Solo il primo giorno è stato visitato da circa 60.000 persone. I locali di Ryady furono affittati da famosi imprenditori come Shustov, Smirnov, Brokar, Abrikosov. Ospitava anche un parrucchiere, uno studio dentistico, un ufficio postale e una banca.

In alcuni reparti apparivano libri dei reclami e venivano pubblicati i cartellini dei prezzi. Ora gli acquirenti non avevano più la possibilità di contrattare con i venditori, la merce doveva essere acquistata a un prezzo fisso. Tra i famosi visitatori c'era Lev Nikolaevich Tolstoy, che ha acquistato qui un orologio da Mikhail Kalashnikov.

Nel 1921, Vladimir Ilyich Lenin firmò i "Regolamenti sulla gomma da masticare", ora lo stabilimento commerciale ricevette un nuovo nome: il Dipartimento di Stato. L'era della NEP è iniziata nel paese, quindi c'erano molte persone disposte ad affittare locali nel centro di Mosca. Ma con la fine della nuova politica economica, la stessa GUM è caduta in rovina. Cosa non c'era nell'edificio GUM negli anni Trenta: negozi di commissioni che vendevano proprietà confiscate, uffici di funzionari, caserme e persino appartamenti comuni.

Nel 1935 l'edificio fu addirittura minacciato di demolizione. Le autorità decisero che questo nido di "commercio borghese" poteva essere demolito erigendo al loro posto oggetti più utili, ad esempio gli edifici dei commissariati del popolo. Ciò che ha salvato GUM è ancora un mistero. Secondo una versione, L, P, Beria, che aveva un ufficio accogliente qui, si è espresso contro la demolizione. È interessante notare che era dall'edificio GUM il 9 maggio 1945 che Yuri Levitan stava riferendo sulla resa incondizionata della Germania nazista.

Dopo la guerra, al posto di GUM, si pensava di costruire un enorme monumento "Tribuna delle vittorie del popolo russo" progettato dall'architetto Sergei Nanushyan. Ma, per qualche motivo, la demolizione di GUM non fu mai iniziata e nel dicembre 1953 qui fu riaperto un enorme complesso commerciale, prima dell'apertura del quale fu eseguita una ricostruzione su larga scala. GUM ha nuovamente iniziato ad attirare un numero enorme di moscoviti e ospiti della capitale. GUM ha aperto le sue porte agli acquirenti il ​​24 dicembre e alla vigilia di questo evento è stato ucciso L.P. Beria.

Ma il destino del più grande centro commerciale di Mosca è spesso in bilico. Ad esempio, il principale ideologo del partito, Mikhail Andreevich Suslov, una volta disse che accanto alla linea del Mausoleo ce n'è un'altra, non meno, per la salsiccia e le scarpe. Non sarebbe meglio liberare la Piazza Rossa da un simile quartiere? GUM è sopravvissuto di nuovo. Ora la voce popolare ha classificato la figlia di Leonid I.Brezhnev Galina come suoi difensori, che ha effettuato ordini nell'atelier GUM.

E le code al GUM erano davvero enormi. Nelle relazioni del ministero dell'Interno è stato osservato che "in connessione con l'espansione del commercio di merci ad alta domanda, il flusso di acquirenti è notevolmente aumentato", anche la polizia non è sempre riuscita a controllare la situazione. I crampi spesso provocavano gravi lesioni ai clienti, inoltre i banconi erano spesso crollati e il vetro in frantumi.

Una delle principali attrazioni di GUM è la fontana. È stata fondata nel 1906 e poi aveva una ciotola rotonda. La moderna base ottagonale è stata realizzata nel 1953 durante la ristrutturazione.

L'architetto Pomerantsev sapeva bene che un grandioso centro commerciale avrebbe attirato un numero enorme di persone, quindi nel suo progetto ha prestato la dovuta attenzione alla toilette. In camera era possibile, tra l'altro, fare, ad esempio, una doccia. L'interno era decorato con lampade in bronzo e maioliche importate. I bolscevichi consideravano un design così chic un eccesso, possibile solo nella società borghese. Il bagno è stato ridisegnato per essere molto più modesto. Solo nel 2012 è stato restaurato secondo i disegni superstiti.

Da molti anni GUM è famosa per il suo gelato. Questo dessert nell'Unione Sovietica era fatto rigorosamente in conformità con GOST, quindi era considerato il migliore al mondo. Tradizionalmente, ogni anno GUM ospita una giornata del gelato e il ricavato viene devoluto in beneficenza.