Come è nato il rasoio Gillette

L'inventore americano King Gillette brevettò un rasoio con lame che poteva essere facilmente cambiato nel novembre 1904. A quel tempo, Gillette aveva quasi 50 anni e pensò alla possibilità di creare un simile rasoio per 10 anni.

Tutto è iniziato con il fatto che il rasoio di Gillette era opaco. Per metterlo in ordine, era necessario portarlo al macinino, spendere tempo e denaro. A questo punto, King ha pensato che sarebbe stato bello avere un rasoio con lame sostituibili.

Ha subito capito come doveva essere questo rasoio. La lama è fissata all'impugnatura a T con morsetti. In pochi secondi, la vecchia lama può essere facilmente sostituita con una nuova. Ma il problema principale era diverso: dove trovare l'acciaio resistente e sottile? E, soprattutto, economico, in modo che il costo di un tale rasoio non superi la tariffa per i servizi di una smerigliatrice.

L'ingegnere William Nickerson è stato in grado di preparare l'acciaio necessario e King Gillette ha dovuto solo trovare investitori disposti a investire in un progetto promettente, anche se rischioso. Ha risolto questo problema. È vero, gli acquirenti non hanno subito apprezzato un'invenzione così utile: nel primo anno sono state vendute solo poche dozzine di macchine utensili e lame sostituibili.

Ma anche qui Gillette ha trovato una via d'uscita: ha iniziato a vendere macchine a un prezzo molto inferiore a quello speso per realizzarle, ma dopo un po 'i clienti hanno dovuto acquistare nuove lame, altrimenti la macchina era semplicemente inutile. Fu sulle lame che l'intraprendente re Gillette fece soldi.

Presto Gillette divenne noto in tutta l'America, i suoi prodotti erano richiesti, portando all'inventore un buon reddito. Conosceva gli alti funzionari del paese e persino scherzosamente suggerì che Theodore Roosevelt, che aveva concluso il suo mandato presidenziale, diventasse il capo di una delle sue filiali in Arizona. È vero, Roosevelt non era perplesso e ha detto che non si fidava dell'uomo che faceva i rasoi, ma lui stesso porta i baffi.

La prima guerra mondiale portò a re Gillette milioni di dollari; solo nel 1917, 36 milioni di lame furono acquistate dall'esercito americano. E durante gli anni della guerra, i soldati si abituarono a usare i rasoi, acquistandoli in tempo di pace.

Alla fine della sua vita, Gillette, che morì nel 1932, dichiarò con orgoglio che la sua invenzione veniva utilizzata dal nord della Norvegia al deserto del Sahara.

Molti credono che i rasoi Gillette siano apparsi nel nostro paese solo durante la perestrojka. Questa è un'illusione, una delle fabbriche dell'azienda è stata aperta nella Russia zarista.