Quando sono apparsi i francobolli?

Il primo francobollo in assoluto è apparso 175 anni fa, il 6 maggio 1840 in Inghilterra. Inoltre, stiamo parlando del francobollo che è stato incollato alla busta. In precedenza, in vari paesi del mondo, si utilizzavano marche da bollo, che venivano utilizzate come conferma del pagamento di tasse e dazi.

Rowland Hill, un insegnante di astronomia inglese, ha suggerito di usare i francobolli come affrancatura. Su suo consiglio, gli uffici postali iniziarono a usare "un pezzo di carta abbastanza grande da servire da contrassegno e coperto di adesivo sul retro".

Questa idea è venuta a Hill in Scozia, dove ha assistito a un incidente interessante. Un giorno, un postino entrò nella locanda dove si trovava Hill in quel momento con una lettera per la cameriera. La ragazza era chiaramente deliziata, ma si rifiutò di ricevere la corrispondenza. A quel tempo, secondo le regole dell'ufficio postale, il destinatario doveva pagare la lettera.

Hill pagò al postino tre scellini e mezzo, che era quanto costava la consegna in quel momento, ma la ragazza disse che non aveva bisogno della lettera, dato che nella busta non c'era niente. Come si è scoperto, lui e suo fratello, che vive a Londra, hanno da tempo una corrispondenza così strana. Suo fratello le aveva mandato una busta vuota, il che significava che stava bene. La sorella ha rifiutato di accettare la lettera ed è tornata al mittente. Dopo aver ricevuto la sua lettera, il fratello ha capito che con sua sorella andava tutto bene.

Più tardi, Hill ha scoperto che questo era tutt'altro che un caso isolato. Questa corrispondenza "silenziosa" è stata usata da molte persone in Gran Bretagna. L'ufficio postale ha subito notevoli perdite.

Fu allora che Rowland Hill ebbe l'idea di usare i francobolli. È interessante notare che l'ufficio postale inglese ringraziò generosamente Hill: pochi anni dopo fu nominato generale delle poste, e in seguito ricevette un cavalierato. A Londra gli viene eretto un monumento e il direttore delle poste è sepolto nell'Abbazia di Westminster.

Penny nero

I primi francobolli, soprannominati "penny nero", presentavano il profilo della regina Vittoria, ed erano anche etichettati "affrancatura" e "un penny". L'inglese J.E. Gray è considerato il primo collezionista di francobolli al mondo. Subito dopo l'uscita del "penny nero", ha acquisito francobolli non da utilizzare per la corrispondenza, ma per la raccolta.

A poco a poco, l'invenzione di Hill si diffuse in tutto il mondo. Nel 1843, i francobolli iniziarono ad essere utilizzati a Zurigo, Ginevra e in Brasile. Nel dicembre 1857 furono emessi i primi francobolli in Russia. Cominciarono ad essere utilizzati il ​​1 ° gennaio 1858.