Perché Nikas Safronov ha dipinto Gordon che giace in una bara

Nel 2006, in un'intervista al quotidiano Trud, Safronov disse che tre dei suoi dipinti erano stati acquistati dall'Hermitage. Il 17 ottobre 2008, nel programma “Gordon Quixote” su Channel One con la partecipazione di Nikas Safronov, è stata citata la risposta del Direttore dell'Ermitage di Stato Mikhail Piotrovsky all'inchiesta, affermando che l'Hermitage non aveva acquistato nessuno dei quadri.

In risposta, Safronov ha detto che intendeva i cosiddetti "biscotti", modellati dalla plastilina e poi versati in uno stampo speciale. Nello stesso programma, una serie di valutazioni negative del lavoro di Safronov sono state espresse da famosi critici d'arte: Olga Sviblova, direttrice della Casa della fotografia di Mosca, Natalya Alexandrova, capo del dipartimento di pittura della seconda metà del XX secolo presso lo Stato Galleria Tretyakov e Ivan Lubennikov, professore associato presso l'Istituto statale d'arte accademico VISurikov di Mosca.

La questione delle opere di Safronov all'Ermitage divenne oggetto di ulteriori indagini. Nel 2018, il quotidiano Sobesednik ha riferito che i redattori del programma televisivo Gordon Quixote, che hanno preparato il programma e fatto una richiesta a Piotrovsky, hanno confuso i concetti di "pittura" e "lavoro". Non ci sono davvero dipinti nella collezione, ma ci sono "due piatti di porcellana dipinti da Safronov alla fabbrica di Lomonosov appositamente per l'Ermitage, e due statuette di porcellana di una donna gatto e un uomo cavallo, realizzati lì".

Nella pubblicazione di "Interlocutor" Alexander Gordon ha commentato in questo modo: “A quel tempo non conoscevo ancora Nikas e le sue opere, quindi mi sembrava che si stesse rendendo un artista più grande di quanto non sia in realtà. Ho iniziato a obiettare terribilmente a questo fenomeno. Ma si è scoperto che è sorto un terribile malinteso per colpa dei miei editori, che mi hanno fornito informazioni errate ".

A questo proposito, Gordon, secondo lui, “si è scusato con Nikas diecimila volte” e gli ha offerto la collaborazione, chiedendogli di disegnare un poster per il suo film del 2018 “Uncle Sasha”. Safronov acconsentì e disegnò un poster in cui introduceva il personaggio di A. Gordon come morto in una bara.