Perché gli americani si chiamano yankees

In tutto il mondo, gli americani sono chiamati in senso peggiorativo "Yankees", ma in origine questa parola non significava affatto un residente degli Stati Uniti d'America. Esistono diverse versioni principali che rivelano il segreto dell'origine della parola "Yankee" ...

Nel 1758, il generale britannico James Wolfe chiamò per la prima volta un soldato del New England con la parola "Yankee". Alcuni ricercatori suggeriscono che la parola abbia radici native americane - "eankke" in Cherokee significa "codardo". Altri dicono che la parola sia presa in prestito dagli Uroni. In un articolo del 1819, il reverendo John Hawkwilder suggerì che la parola "Yankee" avesse origine dai tentativi dei nativi americani di parlare inglese. James Fenimore Cooper lo ha sostenuto nel suo libro Erba di San Giovanni.

Forse la parola è di origine olandese. La maggior parte dei linguisti prende molto sul serio la versione olandese, notando l'interazione attiva tra le colonie olandesi nel New Holland (attualmente New York, New Jersey, Delaware e Connecticut occidentale) e quelle britanniche in Massachusetts, Rhode Island e Connecticut orientale. I nomi olandesi Jan e Kaas erano e rimangono popolari, e talvolta sono combinati in un unico nome: Jan Kaas. "Yankees", forse il nome della gente come, diciamo, "Ivan" o "Fritz". Jan Kaas o Jan Kiis può essere tradotto come "John Cheese" ed è così che venivano spesso chiamati i coloni olandesi, noti per il loro amore per i loro formaggi.

Comunque sia, alla fine del XVIII secolo la parola si era diffusa ovunque. C'era un'espressione ferma "dannati Yankees". Durante e dopo la guerra civile americana (1861-1865), i Confederati si riferirono ai loro nemici del nord come tali. Il senatore J. William Fulbright dell'Arkansas scrisse nel 1966: "La stessa parola 'Yankee' evoca ancora nei ricordi storici del sud i ricordi di sconfitte e umiliazioni, l'incendio di Atlanta, la marcia Sherman e la distruzione della tenuta di famiglia".

La canzone "Yankee Doodle", popolare durante la guerra rivoluzionaria americana (1775-1783), ha contribuito a diffondere il termine. Oggi "Yankee Doodle" è l'inno del Connecticut.

Al di fuori degli Stati Uniti, la parola fu usata per la prima volta da Thomas Chandler Haliburton nelle storie giocose "Yankee Watchmaker" pubblicate ad Halifax, Canada nel 1835. Un personaggio americano che insegnò ai canadesi duri a essere intelligenti e laboriosi come gli Yankees

Oggi in alcune parti del mondo, specialmente in America Latina e in Asia orientale, la parola "Yankees" è associata all'antiamericanismo ed è usata in espressioni come "Yankees go home!"