Fatti interessanti sui monumenti di Pushkin

Attualmente, centinaia di monumenti al grande poeta russo Alexander Sergeevich Pushkin sono stati installati nel mondo, quasi la metà di loro sono in Russia. Questo è un record assoluto tra tutti gli scrittori del nostro paese. Fatto poco noto: il primo monumento a Pushkin fu eretto nel 1817, quando l'aspirante poeta aveva solo 18 anni.

11 fatti interessanti sui monumenti di Pushkin

  1. Nel 1817, Alexander Pushkin si laureò al Tsarskoye Selo Lyceum, un'istituzione educativa privilegiata nella Russia zarista, dove erano ammessi solo bambini di famiglie nobili. Cinque amici del Liceo di Pushkin (A. Delvig, V. Kyukhelbecker, I. Matyushkin, I. Pushchin e A. Illichevsky), con il permesso del direttore EA Engelhardt, hanno ordinato un blocco di marmo a San Pietroburgo con la scritta "genio loci ", tradotto dal latino" genio del luogo ".
  2. Il monumento fu eretto in un boschetto di betulle vicino al Liceo. Forse era solo uno scherzo, ma gli amici hanno deciso di ricordare a tutti che è qui che si manifesta il talento del loro compagno di classe. Nel 1844, il monumento fu spostato a San Pietroburgo sulla Kamennoostrovsky Prospekt. Ma non è rimasto qui a lungo. Dopo un po ', il monumento è scomparso senza lasciare traccia.
  3. Nel 1860, ex laureati del Liceo Tsarskoye Selo decisero di erigere un altro monumento al poeta. Ciò richiedeva il permesso dell'imperatore. La questione è stata decisa per più di un anno, alla fine è stata ricevuta tale autorizzazione, ma non è stato stanziato denaro dal tesoro. L'ex studente di liceo Yakov Karlovich Groth si è iscritto, grazie al quale sono stati raccolti oltre 160.000 rubli. Il monumento dell'architetto A.M. Opekushin fu inaugurato il 6 giugno 1880 in piazza Strastnaya. Inizialmente, avrebbe dovuto erigere questo monumento a San Pietroburgo. Ma un amico del poeta, l'ammiraglio Fyodor Matyushkin, ha detto che ci sono troppi monumenti diversi a San Pietroburgo, ma a Mosca, nella patria del poeta, sarebbe più appropriato. L'imperatore acconsentì volentieri a erigere un monumento al poeta caduto in disgrazia lontano dalla capitale.
  4. Nel 1900 fu eretto un monumento nel Giardino del Liceo di Tsarskoye Selo - Pushkin, seduto su una panchina. Su questa stessa panchina, accanto al poeta, c'era un posto libero dove ai suoi fan piaceva sedersi e scattare foto. In particolare, una delle foto mostra Sergei Yesenin. Per evitare che il monumento venisse danneggiato durante l'occupazione, nel 1941 fu interrato per diversi anni. Nonostante tutti i loro sforzi, i nazisti non furono mai in grado di trovarlo.
  5. Presumibilmente, l'Etiopia era il luogo di nascita degli antenati di Alexander Sergeevich. Nella capitale di questo paese, Addis Abeba, nel 2002 è stato eretto un monumento con un busto del poeta. Era un regalo del governo di Mosca a un paese africano. Lo scultore Alexander Belashov ha lavorato al monumento. L'iscrizione sul monumento è eloquente: "Al nostro poeta ..."
  6. E nel villaggio di Mikhailovskoye c'è un monumento alla lepre, che, secondo la leggenda, salvò la vita di Pushkin. Nel dicembre 1825 il poeta decise di partire per San Pietroburgo. Ma, già alla periferia del villaggio, una lepre attraversò di corsa la strada, il che era considerato un cattivo presagio. Pushkin decise di tornare indietro, come si scoprì in seguito, in questo momento a San Pietroburgo iniziò la rivolta decabrista. La statuina di una lepre si trova su una pietra miliare, su cui è scritto: "416 miglia rimaste a Piazza del Senato".
  7. Il matrimonio di Pushkin e Natalia Goncharova ebbe luogo il 2 marzo 1831 a Mosca nella chiesa dell'Ascensione del Signore alla Porta Nikitsky. Ora sul Vecchio Arbat c'è un monumento che raffigura gli sposi che escono dalla chiesa. A Mosca, Alexander e Natalya trascorsero i primi mesi della loro vita familiare. Le figure sono realizzate in crescita naturale. Natalia Goncharova era 9 centimetri più alta di suo marito.
  8. Il bisnonno del poeta Fyodor Petrovich Pushkin nel XVIII secolo aveva una tenuta nel villaggio di Korenevshchino. Ora è il distretto Dobrovsky della regione di Lipetsk. Nel 1999, quando è stato celebrato il 200 ° anniversario della nascita del poeta, la scuola locale ha ricevuto il nome di Pushkin e qui è stato eretto un monumento al famoso discendente del proprietario del villaggio.
  9. Il duello tra Pushkin e Dantes si svolse sulle rive del fiume Nero. Negli anni novanta del diciannovesimo secolo, era stato progettato di organizzare un ippodromo qui. La rivista Zhivopisnoe Obozreniye ha ideato un'iniziativa per installare un piedistallo qui invece dell'ippodromo. Ben presto, un busto in gesso del poeta apparve sul luogo del duello, che durò fino al 1924. Nel 1937, in occasione del centenario della morte di Pushkin, un obelisco di granito di 9 metri apparve sulle rive del fiume Black.
  10. Un insolito hobby del poeta kazako Vasily Konoplev. Cerca di visitare il maggior numero possibile di luoghi in cui vengono eretti monumenti a Pushkin. Nessuno può nominare il numero esatto di tali monumenti. Alcune fonti indicano 600 monumenti, altre - 800. Lo stesso Vasily Konoplev è sicuro che sul nostro pianeta ci siano almeno 1.000 monumenti e targhe commemorative dedicate al grande poeta.
  11. Ma il colonnello in pensione Igor novoselov preferisce erigere monumenti al poeta in tutto il mondo. Sta cercando mecenati d'arte che paghino per la produzione e la consegna dei busti di Pushkin in vari paesi. Nel 2018, uno di questi monumenti è apparso, grazie a Novoselov, nella capitale dell'Australia - Canberra.