Fatti interessanti su Nikolai Leskov

Fatti interessanti "Man" Fatti interessanti su Nikolai Leskov

  1. Il classico della letteratura russa Nikolai Semenovich Leskov nacque nel villaggio di Gorokhovo, provincia di Oryol, il 16 febbraio 1831. I suoi antenati erano sacerdoti nel villaggio di Leski nella stessa provincia. Fu dal nome del villaggio che iniziarono a portare il nome di Leskov. Il padre del futuro scrittore è passato dal servizio spirituale al servizio civile - alla Camera penale di Oryol. Nel tempo, ha acquisito il diritto alla nobiltà ereditaria. In una delle sue lettere, Nikolai Leskov ha detto di suo padre: "un uomo meraviglioso e intelligente e un seminarista denso".
  2. Quando Kolya Leskov aveva solo cinque anni, suo padre Semyon Dmitrievich compilò una lettera di alleanza per suo figlio, che, secondo la volontà di suo padre, dovette seguire per tutta la vita. L'alleanza conteneva i seguenti punti: "Non tradire la fede dei tuoi padri per nulla al mondo", "Rispetta tua madre con tutta l'anima fino alla sua tomba", "Ama tutti i tuoi vicini in generale, non trascurare nessuno". È interessante che Nikolai Semenovich abbia conservato questa lettera per tutta la vita e poi l'ha trasmessa a suo figlio Andrei.
  3. Nella sua giovinezza, suo zio Sergei Petrovich Alferyev (fratello della madre dello scrittore) ha preso una grande parte nel destino di Leskov. È stato lui ad aiutare suo nipote a trovare un lavoro come funzionario della camera del tesoro a Kiev. Lo stesso Sergei Petrovich era un professore di medicina, preside della facoltà di medicina dell'Università imperiale di San Vladimir di Kiev. Sotto l'influenza di Sergei Petrovich, Leskov si interessò all'antica pittura russa, diventando uno dei maggiori esperti in questo settore in Russia.
  4. Si può presumere che uno scrittore famoso debba avere una buona educazione. Ma non è sempre così. M. Yu Lermontov ha lasciato l'università senza studiare nemmeno due anni. LN Tolstoj non si è laureato all'università, dopo il primo anno della Facoltà di lettere orientali, non è stato trasferito al secondo per scarsi progressi. Tolstoj si è trasferito alla Facoltà di Giurisprudenza, ma ha anche abbandonato dopo due anni. E Nikolai Semenovich Leskov è stato in grado di finire solo due classi (in cinque anni!) Della palestra di Oryol. Il ragazzo di talento è stato respinto dal vadano e dalla routine. Successivamente, come volontario, Leskov ha studiato polacco all'Università di Kiev.
  5. Lo stesso Leskov non negò mai la sua appartenenza al clero, nonostante la nobiltà ricevuta. Ha sottolineato che il clero ha avuto una grande influenza su tutto il suo lavoro. Inoltre, lo scrittore era interessato alla storia dello scisma della chiesa e al modo di vivere degli antichi credenti.

    Leskov iniziò a dedicarsi all'attività letteraria piuttosto tardi. Alla fine degli anni Cinquanta pubblica i suoi primi appunti sulla St. Petersburg Gazette e poi su Modern Medicine. Questi erano materiali che denunciavano la corruzione. Di conseguenza, Leskov iniziò ad avere problemi e dovette persino lasciare il servizio e prendere letteratura. Presto i suoi lavori apparvero nelle riviste popolari Otechestvennye zapiski, Severnaya Beelea e Russkaya Rech.

  6. Nikolai Semyonovich chiamò la sua prima opera seria "Saggi sull'industria della distillazione (provincia di Penza)", che furono pubblicati in "Note della patria". Leskov ha accusato lo stato della dipendenza delle persone dall'alcol, penso che questo sia un buon modo per ricostituire il tesoro, ma ha un effetto dannoso sulla popolazione stessa.

    La maggior parte degli aspiranti scrittori pubblica i loro primi lavori sotto pseudonimi. Leskov non ha fatto eccezione: dal 1862 al 1869. ha firmato "M. Steblitsky". In totale, i ricercatori del lavoro di Leskov hanno contato diverse dozzine di pseudonimi dello scrittore. Tra questi ci sono quelli originali come "Someone", "Traveller", "Lover of Antiquity", "Lover of Watches", "Member of the Society".

  7. Nikolai Semenovich Leskov era vegetariano. Inoltre, ha spiegato questo non con preoccupazione per la salute, ma con un sentimento di compassione per gli animali uccisi. I sostenitori di questa tendenza sono stati chiamati compassionevoli. È stato Leskov che ha avuto l'idea: pubblicare in Russia un libro sul vegetarianismo con ricette dettagliate per piatti magri. Questa proposta ha causato una raffica di pubblicazioni ironiche sulla stampa. Ma, nel 1894, fu pubblicato un libro del genere. Era abbastanza popolare, dato che i credenti, anche i non vegetariani, non mangiavano carne per circa 200 giorni all'anno.
  8. "Lefty" è senza dubbio una delle opere più sorprendenti dell'autore. La storia di un maestro di Tula che calzò una pulce fu pubblicata per la prima volta nel 1881 sulla rivista Rus. Dicono che Lefty avesse un prototipo: Alexei Mikhailovich Cognome, che fu mandato a studiare in Inghilterra e, tornato a casa, stava introducendo attivamente nuove tecnologie negli stabilimenti di Tula. Tuttavia, molti critici rimproverarono a Leskov di aver semplicemente riscritto la vecchia leggenda degli armaioli di Tula.
  9. La vita personale di Leskov non può essere definita felice. Entrò nel suo primo matrimonio nel 1854, dopo aver sposato Olga Vasilievna Smirnova. Ma la donna soffriva di un disturbo mentale ed è stata ricoverata all'ospedale di San Nicola a San Pietroburgo. Nel 1865, lo scrittore si sposò, in un matrimonio civile, con Ekaterina Bubunova. Un anno dopo, hanno avuto un figlio, Alexei. Tatiana Leskova, nipote di Alessio e pronipote dello scrittore, ha dato un grande contributo allo sviluppo del balletto nel lontano Brasile. All'inizio del 21 ° secolo, ha visitato la città di Oryol, la patria del suo famoso antenato, e ha donato al museo alcuni effetti personali dello scrittore.
  10. Nikolai Semenovich Leskov amava collezionare. Nelle sue collezioni si potevano trovare dipinti, libri e orologi rari. Alcuni pezzi unici della sua collezione sono ancora visibili nella Casa-Museo di N. S. Leskov nella città di Orel.
  11. Nella sua giovinezza, Leskov provò simpatia per le idee della socialdemocrazia, ma negli anni della maturità divenne conservatore, credendo che le misure rivoluzionarie di lotta fossero inaccettabili per la Russia. Questo è probabilmente il motivo per cui né i rivoluzionari né i conservatori consideravano Leskov proprio. Ma Lev Nikolaevich Tolstoj lo definì "lo scrittore più russo"
  12. Gli ultimi anni della sua vita Nikolai Semenovich soffrì di attacchi d'asma. È diventata la causa della morte il 5 marzo 1895 a San Pietroburgo. Nella stessa città, Leskov fu sepolto nel cimitero di Volkov in un sito chiamato Literatorskie mostki. Oltre a Leskov, vi sono sepolte molte figure della cultura russa: I. S. Turgenev, M. E. Saltykov - Shchedrin, A. I. Kuprin e altri.