Fatti interessanti sulle donne

Durante la conquista di Weinsberg nel 1140, il re del Sacro Romano Impero, Corrado III, permise alle donne di lasciare la città in rovina e prendere quello che volevano nelle loro mani. Le donne portavano i mariti sulle spalle.

La madre con molti figli è la moglie del contadino russo Fyodor Vasiliev, che, secondo i dati ufficiali, ha dato alla luce 69 bambini dal 1725 al 1765. La donna ha partorito 27 volte e ha dato alla luce 16 gemelli, 7 triplette e 4 volte 4 gemelli.

Il bambino più grande sopravvissuto pesava 10, 2 kg e aveva un'altezza di 76 cm, era nato nel 1955 dall'italiana Carmelina Fedele.

Il bambino più piccolo sopravvissuto è nato al Loyola University Medical Center. Illinois. Nel 2004. a seguito di un parto prematuro, vi è nata una bambina di soli 260 grammi. Era più piccola in una coppia di gemelli, la seconda ragazza è nata con un peso di 600 g. Adesso stanno bene entrambi.

In contrasto con la moda moderna per l'abbronzatura, le giovani donne pre-rivoluzionarie preferivano il "pallore interessante" del viso, che era particolarmente apprezzato ai balli. Per raggiungere questo obiettivo, il giorno prima del ballo, le ragazze non hanno mangiato quasi nulla, hanno stretto i corsetti il ​​più possibile, hanno mangiato gesso e hanno persino bevuto aceto diluito. Molti hanno persino ingoiato le larve dei vermi.

Le donne romane antiche non avevano nomi personali. Hanno ricevuto solo un nome generico, ad esempio Julia, se è nata nel genere Juliev. Se c'erano più figlie in una famiglia, i pre-nomi ordinali venivano aggiunti ai loro nomi generici: Segunda (seconda), Tertia (terza)

I faraoni egizi erano considerati l'incarnazione terrena del dio Horus e potevano essere solo uomini. Quando la donna faraone Hatshepsut salì al trono, per la legittimità del suo potere, fu inventata una leggenda, secondo la quale il dio Amon stesso discese sulla terra per concepire sua figlia sotto le spoglie di Thutmose I. Tuttavia, durante le cerimonie ufficiali, Hatshepsut era ancora costretta a indossare abiti da uomo e una barba finta.

Pope's John è l'unica donna ad aver presumibilmente detenuto il trono papale sotto il nome di Giovanni VIII tra l'855 e l'858.

Nell'Europa occidentale nel XV secolo, c'era un tale ideale di donna: una silhouette a forma di S, una schiena curva, un viso pallido e rotondo con una fronte alta e chiara. Per adattarsi all'ideale, le donne si rasavano la fronte e si pizzicavano le sopracciglia, proprio come la Gioconda nel famoso dipinto di Leonardo.

Nell'era della televisione in bianco e nero, i filtri rossi venivano spesso utilizzati nelle telecamere, il che rendeva le labbra pallide sugli schermi televisivi. Pertanto, l'annunciatore e le attrici erano truccati con rossetto e rossetto verdi.

L'atleta polacca Stanislava Valasevich ha nascosto fino alla sua morte che era un uomo. Ha vinto i 100 metri alle Olimpiadi del 1932, stabilendo un record mondiale. Fu solo dopo la sua morte nel 1980 che un'autopsia rivelò che era un uomo (dai genitali), sebbene possedesse una coppia di cromosomi sia maschile che femminile.

Il primo programmatore al mondo è stata una donna inglese, Ada Lovelace. A metà del XIX secolo, ha elaborato un piano operativo per il prototipo di un computer moderno - la macchina analitica di Charles Babbage, con l'aiuto della quale è stato possibile risolvere l'equazione di Bernoulli, che esprime la legge di conservazione dell'energia di un fluido in movimento.

Il 29 febbraio in Irlanda, le donne possono proporre autonomamente agli uomini. Questa tradizione ha le sue origini nella legge dell'XI secolo, secondo la quale un uomo che si rifiutava era obbligato a pagare una multa.

L'harem operativo più grande del mondo è di proprietà del pirata Ben Bela, che rapina navi nel Mar Cinese Meridionale vicino alla Malesia. Ci sono circa novecento prigionieri detenuti lì. Segue il sultano del Brunei, una delle persone più ricche del mondo: ci sono settecento concubine nel suo harem. Con alcuni di loro, non ha mai avuto rapporti sessuali - dovevano solo ballare e cantare per lui. Una di queste concubine era Shannon McKetik, Miss USA 1992. L'harem di Saddam Hussein conteneva circa cinquecento ragazze di varie età e nazionalità.

Hannah Kersey di Northham, in Inghilterra, è nata con una sindrome molto insolita e rara chiamata utero didelphys, che si esprime nello sviluppo degli organi riproduttivi. La patologia di Hannah ha portato allo sviluppo di due regine. Nel dicembre 2006 si è verificato un evento, la cui probabilità è inferiore a uno su 25.000.000: Hannah è diventata madre, dando alla luce tre bambini, due dei quali si sono sviluppati in un utero e il terzo nel secondo utero. È sorprendente che la gravidanza si sia sviluppata contemporaneamente in entrambi l'utero e che i bambini siano stati in grado di nascere da soli. Questo è il primo caso di questo genere.

La donna più piccola del mondo è Marge Bester dal Sud Africa. La sua altezza è di 55 centimetri

La ragazza con le gambe più lunghe del mondo è stata riconosciuta come la modella ceca Adriana Sklenarikova. La lunghezza delle sue gambe è di 124 cm

I seni più grandi all'età di 12 anni provenivano dalla donna cinese Ting Zhafeng. Il suo peso era di circa 10 chilogrammi. Tuttavia, presto dovette sottoporsi a un intervento di riduzione del seno: causava troppi problemi.

La madre più giovane è Lina Medina dal Perù. Ha partorito per la prima volta all'età di cinque anni e sette mesi. Ha dato alla luce il suo secondo figlio 33 anni dopo.

La figlia del sultano dell'Impero Ottomano, Ibrahim, a metà del XVII secolo, era sposata con Yusuf Pas all'età di tre anni. Un anno dopo, suo padre uccise Yusuf, rendendo sua figlia la vedova più giovane del mondo - aveva appena quattro anni.

Il maggior numero di mariti era una certa Teresa Wauch. Al processo di Sheffield nel 1922, ha ammesso che nel corso di cinque anni ha avuto più di 60 matrimoni simultanei con uomini provenienti da Inghilterra, Germania e Sud Africa.

Le donne si offendono se dopo il sesso il partner si addormenta immediatamente. Una donna vuole parlare, abbracciare e baciare.