Salman Rushdie è uno scrittore che pagherà 3 milioni di dollari per uccidere

Ahmed Salman Rushdie è uno scrittore inglese indiano che una volta è diventato un po 'più famoso di quanto lui stesso desiderasse. Con le sue opere, l'autore ha attirato l'attenzione della società musulmana ed è stato perseguitato per le sue attività.

Il fatto è che il signor Rushdie è l'autore dell'acclamato libro "Satanic Verses", che ha provocato violente proteste da parte dei musulmani devoti di tutto il mondo. Lo scandaloso romanzo dello scrittore britannico tocca argomenti religiosi e uno dei personaggi è copiato dal Profeta Muhammad, così che per tutti i musulmani del mondo Ahmed è diventato un bestemmiatore. Per la creazione dei "Versetti satanici" l'Ayatollah (teologo musulmano) Khomeini ha maledetto Rushdie nel 1988, imponendo la pena di morte come punizione, e ha invitato tutti i fedeli ad aiutare a eseguire la sentenza. Inoltre, secondo l'Ayatollah, la morte sarebbe caduta non solo sull'autore stesso, ma anche su tutte le persone che erano in qualche modo coinvolte nella creazione dell'opera maledetta.

Va notato che i "Versetti satanici" hanno causato una tempesta di indignazione nel mondo musulmano. Il governo di Zanzibar ha imposto una sanzione per la tenuta del libro: tre anni di prigione e una multa di 2.500 dollari; in Malesia - anche tre anni di prigione e una multa di 7.400 dollari; in Indonesia, un mese di prigione o una multa. In Venezuela, la lettura è stata condannata a 15 mesi di prigione; in Giappone, i venditori di una pubblicazione in lingua inglese hanno ricevuto multe. L'unico paese in cui la stragrande maggioranza della popolazione è musulmana, ma il romanzo non è stato bandito, è la Turchia. Diverse librerie negli Stati Uniti e in Gran Bretagna sono state date alle fiamme e fatte saltare in aria, un traduttore giapponese è stato ucciso e circa 10 persone sono state uccise e oltre 100 ferite durante le manifestazioni.

Il 16 febbraio 1989, Rushdie entrò nel programma di protezione dei testimoni del governo britannico. Il conflitto musulmano con Ahmed Rushdie ha portato alla rottura delle relazioni diplomatiche tra il Regno Unito e l'Iran. Il governo britannico non ha cercato di estradare il suo soggetto a musulmani determinati. Inoltre, lo scrittore era membro della Royal Society of Literature e vincitore del Booker Prize per il romanzo "Children of Midnight". Il carburante è stato aggiunto al fuoco dal fatto che gli iraniani hanno nominato una sostanziale ricompensa monetaria di 2 milioni di dollari per la testa di Rushdie.

Nel tempo, il premio è stato aumentato a $ 2, 5 milioni. Potrebbe essere ricevuto non solo da un musulmano, ma anche da qualsiasi altra persona che abbia fornito prove della morte di Rushdie.

Hanno cercato di risolvere pacificamente il lungo conflitto. Rushdie si pentì pubblicamente e chiese perdono ai musulmani, ma il successore dell'Ayatollah, Ali Khemenei, disse che anche se lo scrittore fosse diventato l'uomo più pio del nostro tempo, non lo avrebbe salvato da una punizione imminente.

Nel 1998, il presidente Khatami è salito al potere in Iran. E, cercando di migliorare i rapporti con l'Occidente, il nuovo governo ha annunciato che non avrebbe intrapreso alcuna azione che potesse nuocere alla salute e alla vita dell'autore. Solo che nel paese esisteva un movimento legale chiamato Guardia Rivoluzionaria, i cui membri non intendevano rimuovere così facilmente tutti i peccati dallo scrittore. Le guardie hanno detto che il verdetto di Rushdie è rimasto in vigore e che la taglia per l'omicidio è stata portata a 3, 3 milioni di dollari.

Nel 2007, Ahmed Salman Rushdie è stato insignito del titolo di cavalierato, cosa che ha causato una nuova ondata di indignazione da parte della società iraniana. Nel febbraio 2016, il servizio di media iraniano ha riferito che altri $ 600.000 sarebbero stati aggiunti al premio per l'omicidio dello scrittore. Ma, qualunque sia il prezzo, l'autore delle scandalose "Satanic Poems" è ancora vivo, nascondendosi dalla società da qualche parte nel Regno Unito.