Fatti interessanti su Vladimir Mayakovsky

Vladimir Mayakovsky è nato il 19 luglio 1893 nel villaggio di Bagdati, nella provincia di Kutaisi. Nel 1940, 10 anni dopo la morte del poeta, il villaggio divenne noto come Mayakovsky. Ma nel 1990 è stato restituito il nome precedente. A quel tempo, Bagdati era già diventata una città.

Molti credono che Mayakovsky sia uno pseudonimo. Ma non è così, Mayakovsky è il vero nome di Vladimir Vladimirovich.

Il giovane Vladimir non poteva diplomarsi in palestra: in 5a elementare fu espulso, poiché la famiglia non poteva più pagare le tasse scolastiche. Non sorprende che ci fosse un numero enorme di errori di ortografia nei suoi manoscritti.

Per tutta la vita, il "poeta della rivoluzione" era terrorizzato da spilli, aghi e altri oggetti penetranti. Ciò era dovuto al fatto che nel 1906 suo padre morì dopo essersi pungolato un dito con un normale ago mentre cuceva insieme dei fogli. Dopodiché, Mayakovsky portava sempre con sé un portasapone, si lavava le mani molte volte al giorno, temendo di contrarre qualche tipo di infezione.

Fu Mayakovsky a introdurre la sua famosa "scala" nella letteratura. Ma per questo era molto antipatico agli editori e agli altri poeti. In effetti, a quel tempo, i redattori e gli editori pagavano non per il numero di personaggi, ma per le linee. Quindi si è scoperto che gli onorari di Mayakovsky erano molto più alti di quelli di altri poeti.

Mayakovsky non era solo un famoso poeta, ma anche un grande amante del gioco d'azzardo. Vladimir Vladimirovich a volte perdeva enormi somme di carte e biliardo. Una volta ha perso una partita a biliardo contro lo scrittore Vasily Borakhvostov. Non avendo con sé la somma necessaria, Mayakovsky scrisse una lettera di avvocato a un collega dandogli il diritto di ricevere un compenso per l'articolo "Come fare poesie". Non si sa perché, ma Borakhvostov non è mai venuto in redazione per i soldi. Forse pensava che l'autografo di Mayakovsky valesse più del denaro.

Il poeta Mayakovsky è molto più famoso dell'attore Mayakovsky. Ma era molto appassionato di cinema, che in quel periodo stava muovendo i primi passi nel nostro paese. Vladimir Vladimirovich ha interpretato diversi ruoli e ha anche scritto sceneggiature.

Ufficialmente, Mayakovsky non è mai stato sposato, ma c'erano molte voci sulle sue relazioni amorose. La sua amata Lilia Brik, che a quel tempo era sposata con il critico letterario Osip Brik, Mayakovsky ha presentato un anello con le sue iniziali - LYUB. Se leggi l'iscrizione in un cerchio, ottieni la parola "amore".

Ma il poeta ha letteralmente salvato la vita dell'emigrante russa Tatyana Yakovleva. Quando partì per Parigi, Mayakovsky trasferì una grossa somma sul conto di uno dei negozi di fiori locali, in modo che Tatyana ricevesse un mazzo di fiori quotidiano. Furono questi fiori a salvarle la vita durante la seconda guerra mondiale, quando lo stesso Mayakovsky non era più vivo da molto tempo. Vendeva mazzi di fiori e, grazie a questi soldi, poteva comprare generi alimentari.

Lo stesso Mayakovsky pose fine alla sua vita tragicamente: il 14 aprile 1930 si sparò al cuore con un revolver. Molti fan del talento di Mayakovsky hanno rifiutato la versione ufficiale, credendo che si trattasse di un omicidio a contratto.